SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Roma Tor Bella Monaca, rapina una Farmacia con il fucile da sub e finisce nella rete di carabinieri

L'uomo, un 51enne romano, visto allontanarsi su una Fiat Uno rossa è stato bloccato dai Carabinieri che all'interno dell'auto hanno rinvenuto il fucile utilizzato per il furto. Anche l'auto è poi riusultata rubata ed è stata sequestrata come il fucile. L'uomo è stato arrestato

printDi :: 07 aprile 2024 13:34
Carabinieri il fucile da sub utilizzato per la rapina sequestrato

Carabinieri il fucile da sub utilizzato per la rapina sequestrato

(AGR) Ieri sera, i Carabinieri della Stazione di Roma Tor bella Monaca hanno arrestato un romano di 51 anni, già noto alle forze dell’ordine, gravemente indiziato del reato di rapina aggravata.

Nella circostanza, su segnalazione pervenuta al 112, i Carabinieri sono intervenuti presso una farmacia di via Tor Bella Monaca, dove poco prima un uomo armato di un fucile da sub aveva consumato una rapina. Il titolare della farmacia ai militari ha denunciato che poco prima, un uomo, armato di un fucile subacqueo e a volto scoperto, si era fatto consegnare una siringa e una confezione di soluzione fisiologica, dandosi poi alla fuga a bordo di una vettura, una Fiat Uno di colore rosso. Raccolti i dati dell’uomo e del mezzo, i militari hanno effettuato subito delle ricerche in zona riuscendo ad intercettare l’auto e con all’interno l’uomo. A seguito del controllo, proprio all’interno dell’auto i militari hanno rinvenuto e sequestrato il fucile da sub. L’autovettura a seguito degli accertamenti è risultata oggetto di furto, ed è stata sequestrata assieme al fucile.

L’uomo è stato arrestato, condotto in caserma e trattenuto. Questa mattina è stato accompagnato presso le aule del Tribunale di piazzale Clodio, dove al termine dell’udienza, il Giudice ha convalidato l’arresto e disposto per lui l’obbligo di dimora nel comune di Anguillara.

Si precisa che il procedimento versa nella fase delle indagini preliminari, per cui l’indagato deve considerarsi innocente fino ad eventuale sentenza definitiva.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE