SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Maccarese, ripartono i concerti jazz al museo del Sassofono.

Il programma prevede anche la possibilità di visitare il museo, straordinariamente aperto anche di sera. Un’iniziativa tesa a promuovere ed avvicinare chiunque alla musica dal vivo. Tutto il programma del mese di settembre

printDi :: 30 agosto 2020 10:47
museo sassofono

museo sassofono

(AGR) Da sabato 5 settembre riprendono i Concerti al Museo del Saxofono. Tutti i sabato sera, cittadini, musicisti ed appassionati potranno godere di un ricco programma che prevede anche la possibilità di visitare il museo, straordinariamente aperto anche di sera. Un’iniziativa tesa a promuovere ed avvicinare chiunque alla musica dal vivo ma, soprattutto, una manifestazione che, con incisiva caparbietà, intende proseguire nella riconquista della serenità e della bellezza un percorso arrestatosi nel periodo del lockdown.

“La musica – afferma Attilio Berni, ideatore, collezionista di sax e direttore del Museo - ci ha aiutato a non smarrirci parlando al corpo ed alla mente, suscitando emozioni che allentano le nostre tensioni rilassandoci ed energizzandoci. La musica sempre trasforma il nostro corpo in una cassa di risonanza, crea armonie e dissonanze, intreccia note, emozioni, memoria ed identità creando i presupposti emotivi fondamentali per un riavvio alla normalità. È così che abbiamo deciso di continuare la nostra attività dal vivo, confidando nella fiducia e fidelizzazione di chiunque coltivi nel proprio animo una sincera curiosità culturale e passione musicale”.

Il primo concerto si svolgerà sabato 5 settembre: ad aprire la rassegna sarà la formazione THE JAZZ RUSSELL & Friends capeggiata da Filippo Delogu: A seguire, il 12 settembre, sarà la volta del quartetto di Luca Velotti con lo spettacolo “Where the rainbow ends”. Il 19 settembre Alberto Botta & Friends daranno vita a “… Una botta di swing” mentre, a conclusione del mese, chiuderanno la rassegna Alberto Laurenti e Nadia Natali, con il gruppo i TheRoma, bell’esibizione dedicata alla Città eterna “Roma che mi guardi”. Gli eventi saranno gestiti ed organizzati nel pieno rispetto di tutte le normative anti-covid prevedendo un ingresso contingentato fino ad un massimo di 80 persone e la prenotazione obbligatoria con prevendita sul sito liveticket o chiamando i numeri +39 06 61697862 – +39 347 5374953. Prima dell’inizio del primo concerto è prevista un’apericena d’intrattenimento.

CONCERTI AL MUSEO - IL PROGRAMMA SABATO 5 SETTEMBRE Apre la rassegna, il concerto del THE JAZZ RUSSELL & Friends capeggiato da Filippo Delogu, una formazione che ha l’ambizione di portare nel repertorio del jazz tradizionale l’approccio più libero del jazz contemporaneo. Componenti di sezioni ritmiche di rinomate band della scena swing e jazz mainstream italiana, i Jazz Russell cercano una voce unica con l’apporto di tutti gli strumenti e senza un solista in particolare, basandosi sull’affiatamento musicale e personale costruito in anni di collaborazioni comuni. Filippo A. Delogu (chitarra), Andrea Nuzzo (Hammond & Rhodes), Alfredo Romeo (batteria) e Davide Richichi (tromba).

SABATO 12 SETTEMBRE E’ la volta del LUCA VELOTTI 4et con lo spettacolo “WHERE THE RAINBOW ENDS”. Luca Velotti ovvero l’ancia elegante del jazz italiano, leader storico dell’orchestra di Paolo Conte con il suo straordinario ensemble accompagnerà il pubblico in un viaggio musicale dai mille colori, dallo swing di New York al blues di Chicago all’eleganza dello choro brasiliano. Luca Velotti (clarinetto e sassofoni), Michele Ariodante (chitarra a 7corde e voce), Gerardo Bartoccini (contrabbasso) e Carlo Battisti (batteria).

SABATO 19 SETTEMBRE E’ di scena il ALBERTO BOTTA & Friends, con lo spettacolo “…UNA BOTTA DI SWING!”. Alberto Botta, il mitologico batterista di Renzo Arbore e di "Quelli della Notte", accerchiato dai migliori musicisti swing della capitale ricrea l'atmosfera e lo spirito estroverso dell'epoca swing quando il jazz era musica popolare e di intrattenimento, una musica gioiosa da ballare che voleva far divertire la gente. Alberto Botta (batteria), Antonella Aprea (voce solista), Carlo Ficini (trombone), Attilio di Giovanni (pianoforte), Giuseppe Ricciardo (saxofono) e Giulio Scarpato (contrabbasso).

SABATO 26 SETTEMBRE Chiudono la rassegna i TheRoma con lo show “ROMA CHE MI GUARDI”. Protagonisti Alberto Laurenti e Nadia Natali, un fascinoso connubio di voci che affondano le radici nella tradizione ma guardano avanti mediante arrangiamenti eleganti e trasversali che ibridano armonie antiche con ritmi e suoni world. Una proposta musicale originalissima e da incastonare nel tessuto artistico più prezioso della Città Eterna. Alberto Laurenti (voce e chitarra), Nadia Natali (voce solista).

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE