SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Lazio, prima regione italiana per posti letto pediatrici per le cure palliative e la terapia del dolore

Inaugurato ieri mattina a Passoscuro il nuovo ospedale del Bambino Gesù. La struttura è composta da 20 moduli abitativi ed altri 10 in preparazione: si stima, ad esempio, che siano circa un migliaio i bambini con malattie gravi ad alta complessità assistenziale bisognosi di cure palliative.

printDi :: 23 marzo 2022 19:14
infermiera gioca co bambino ricoverato

infermiera gioca co bambino ricoverato

(AGR) Con il nuovo centro del Bambino Gesù, inaugurato ieri mattina a Passoscuro, nel comune di Fiumicino, il Lazio diventa la prima regione italiana, per numero di posti letto pediatrici, per cure palliative e terapie del dolore. Il Lazio, infatti, è una regione all’avanguardia per le cure palliative e con questa struttura lo sarà anche per la terapia del dolore di natura pediatrica.

La struttura è composta da 20 moduli abitativi già attivi e altri 10 in preparazione: si stima, ad esempio, che siano circa un migliaio i bambini con malattie gravi ad alta complessità assistenziale bisognosi di cure palliative. L'edificio immerso nel verde sorge in un'area di circa 11.000 metri quadri "Le cure palliative e la terapia del dolore sono la nuova frontiera della medicina, richiedono grande specializzazione e amore. Siete una parte essenziale del Servizio Sanitario Regionale e di quello Nazionale". Ha dichiarato l'assessore alla Sanità Alessio D'Amato.

"Ieri ha aperto a Passoscuro il Centro di cure palliative pediatrico, un centro di eccellenza non solo per Fiumicino e per il Lazio, ma per tutto il Paese - ha aggiunto il sindaco Esterino Montino -. Un ringraziamento particolare va alla presidente, la dr.ssa Mariella Enoc, alle operatrici e agli operatori, che in questi giorni difficilissimi stanno accogliendo anche i bambini feriti che arrivano dall'Ucraina".

“Con questo Centro si realizza un altro importante passo nell’assistenza ai bambini più fragili» ha affermato la presidente del Bambino Gesù, Mariella Enoc. «Il Centro vuole essere uno spazio di accoglienza, simile a una grande casa, nel quale accompagnare i piccoli pazienti o aiutare i loro familiari ad assisterli nel modo migliore. Perché è sempre possibile curare, come dice Papa Francesco, anche quando non è possibile guarire”.In questi giorni, inoltre, sono stati accolti nel Centro alcuni dei pazienti ucraini fuggiti dalla guerra con le loro famiglie. Si tratta di 5 bambini con patologie molto gravi tra gli oltre 60 pazienti già presi in carico dall’ospedale.

L’inaugurazione ieri, dopo la benedizione di mons. Gianrico Ruzza, vescovo della diocesi di Porto Santa Rufina, alla presenza del Segretario di Stato della Santa Sede, cardinale Pietro Parolin, del presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, del sindaco di Fiumicino, Esterino Montino e dei principali donatori che hanno contribuito alla realizzazione della struttura.

foto pixabay

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE