SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Rifiuti? SI denuncia: non bastano le foto-trappole

printDi :: 20 febbraio 2020 10:05
sorpresi a gettare rifiuti dalla municipale

sorpresi a gettare rifiuti dalla municipale

(AGR) Il consigliere comunale Paolo Ferrara (M5S) su face book plaude al comportamento di un cittadino, pare residente all’Infernetto, che dopo aver visto per giorni e giorni una persona abbandonare rifiuti dinanzi ad una campana dell’AMA posizionata lì per raccogliere il vetro, ha preso il telefonino ed ha fotografato il “reo”, il quale, probabilmente era oramai abituato a lasciare le buste contenti rifiuti nei pressi della campana e non nei cassonetti o nei punti di raccolta. Con le foto (sembra sia stata ripresa anche la targa del veicolo da cui era sceso l’uomo) la polizia municipale – ricorda Ferrara – potrà punire (leggi: sanzionare) la persona responsabile.

Il plauso di Ferrara non è stato condiviso da Sinistra Italiana X Municipio, Marco Possanzini ha spiegato perché: “Il Consigliere Comunale Paolo Ferrara, con un post apparso su facebook, ha lasciato intendere chiaramente che basta una foto scattata da un privato cittadino, inviata alla Polizia Municipale con specificati numeri di targa e quant’altro, per permettere agli stessi Vigili Urbani di elevare una multa o un verbale sanzionatorio. I cittadini fanno benissimo a segnalare alle autorità competenti, fra cui l’Amministrazione in carica, atti di inciviltà, criticità, situazioni di illegalità e quant’altro, ma non possono avere l’illusione di essere pubblici ufficiali “ad honorem” con tanto di potere sanzionatorio. Questo tipo di “cultura” genera corto circuiti e potenziali problemi di ordine pubblico. Lascia l’amaro in bocca che il Consigliere Ferrara, il quale fra l’altro proviene dalla Guardia di Finanza, non colga la superficialità, l’illegittimità e i potenziali rischi indotti dal suo post. I cittadini non sono vigili urbani e non possono nemmeno vestire i panni dei “giustizieri della notte” ma possono sollecitare e segnalare all’amministrazione e alla Polizia Locale situazioni di illegalità e comportamenti fraudolenti chiedendo un intervento tempestivo. Chiarito questo aspetto, siamo alle solite… pensare di risolvere tutto con la fuffa delle "foto/multe fai da te" non fa più nemmeno ridere ma fa seriamente preoccupare su quale idea abbia questa amministrazione relativamente alla gestione e smaltimento dei rifiuti urbani. Il tanto blasonato ciclo virtuoso dei rifiuti si è ridotto alle foto inviate dai cittadini alla Polizia Locale? Va bene che i cittadini segnalino ma non possono nemmeno essere illusi che se Roma trabocca di rifiuti la colpa è degli “zozzoni” che lasciano i sacchetti a terra e che verranno arrestati o multati dopo una foto inviata da uno smartphone. Consigliamo al Consigliere Ferrara di correggere il post in questione, specificando anche quale è l’indirizzo politico di questa amministrazione in materia di raccolta e smaltimento dei rifiuti”.

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
x

ATTENZIONE