SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Offre una sigaretta ad uno straniero, viene aggredita e minacciata, poi... l'arresto

Voleva fare un gesto gentile ed offrire una sigaretta ad un uomo che raccoglieva cicche. Per tutta risposta è stata aggredita, pugni e calci anche agli altri clienti del bar fino all'arrivo della polizia. Arrestato per resistenza a pubblico ufficiale

printDi :: 20 novembre 2020 16:30
Offre una sigaretta ad uno straniero, viene aggredita e minacciata, poi... l'arresto

(AGR) La signora, all’interno di un bar in Largo Beltramelli, ha notato lo straniero raccogliere dei mozziconi di sigaretta da un posacenere pertanto gli si è avvicinata offrendogliene una ma per tutta risposta l’uomo ha iniziato ad aggredirla,  reiterando il suo atteggiamento violento nei confronti dei clienti e del personale dipendente del bar intervenuto per calmarlo e salvaguardare l’incolumità della donna.

Un passante, notando quanto stava accadendo all’interno dell’esercizio commerciale, ha tempestivamente fermato una pattuglia della Polizia di Stato del commissariato S. Ippolito, che era in transito in quel momento, riferendo quanto stava accadendo.  Una volta nel bar, gli agenti, provando più volte a calmare lo straniero, sono stati dapprima aggrediti verbalmente e successivamente fisicamente dallo stesso.

Una volta bloccato e calmato lo straniero, K.I., 26enne del Sierra Leone,  è stato accompagnato presso il commissariato dove è stato poi arrestato per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE