SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Utenze non domestiche, il PD AMA insiste: assunzione per i lavoratori della Multiservizi

Rifiuti accatastati agli angoli delle aree commerciali, una crisi - secondo Vocaturo del Pd AMA - sempre più vicina. Necessario che la sindaca Raggi apra alla possibile assunzione dei lavoratori della Multiservizi indispensabili per la raccolta

printDi :: 25 maggio 2020 17:58
utenze non domestiche

utenze non domestiche

(AGR) "Abbiamo una "crisi" dei rifiuti delle attività commerciali che sta aumentando giorno per giorno. - denuncia Flavio Vocaturo (PD AMA).  Il silenzio del Campidoglio è assurdo e irresponsabile verso i lavoratori della Multiservizi  e le loro famiglie e verso i commercianti che pagano la tassa dei rifiuti più alta d’Italia. La Raggi sta portando all’esasperazione lavoratori e commercianti. Ogni giorno i lavoratori sono costretti a scendere in piazza per far sentire la loro voce e le loro richieste, dal Campidoglio nessuno ci mette la faccia... Il Campidoglio deve fare un intervento mirato ed aprire all'assunzione di questi lavoratori prima che il malessere prenda il sopravvento.

I lavoratori non sono merce di scambio delle aziende, la lotta tra società controllate dal Comune di Roma deve lasciar fuori i lavoratori che fino a qualche settimane fa svolgevano un lavoro fondamentale per la città. Pretendiamo  - continua Vocaturo - che la Raggi prenda una posizione e garantisca lavoro e dignità ai lavoratori e alle lavoratrici della Multiservizi e ditte a seguire. Se la Sindaca continuasse con questo atteggiamento sarà un anno ( l’ultimo del suo mandato?), di manifestazioni e denunce al prefetto".

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE