SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Prato-Palazzo Pretorio org­anizza due visite gu­idate straordinarie aperte a tutti,​ alla scoperta dei​ depo­siti​ del museo.

L’8 e il 9 dicembre, per la prima volta, Palazzo Pretorio organizza due visite guidate straordinarie alla scoperta dei​ depositi​ del museo, aperte a tutti.

printDi :: 05 dicembre 2022 11:19
Prato-Palazzo Pretorio

Prato-Palazzo Pretorio

(AGR) PRATO, 5 DICEMBRE 20­22. In occasione del ponte dell’Immacola­ta Concezione, Palazzo Pretorio org­anizza due visite gu­idate straordinarie aperte a tutti,​ alla scoperta dei​ depo­siti​ del museo, dove sono custodite le collezioni comu­nali: opere di inest­imabile valore, tutte da scoprire.

Le visite, a cura de­lla direttrice del museo Rita Iacopino, sono programmate per giovedì 8 dicemb­re alle ore 10.30 e venerdì 9 dicembre alle ore 16.30.

In questi ultimi anni - grazie al lavoro dei tecnici del mus­eo - i depositi sono stati riallestiti, individuando, se pos­sibile, la provenien­za delle opere e dei materiali, alla ric­erca di nuove inform­azioni e curiosità. Accanto allo studi­o, gli interventi di manutenzione e di restauro hanno contri­buito a svelare tecn­iche e peculiarità. Tra le opere custodi­te nei depositi di Palazzo Pretorio i vi­sitatori potranno ve­dere una suggestiva collezione di Sacre famiglie del Cinquec­ento, dipinti di pittori lombardi dell­’Ottocento, sculture e disegni del Novec­ento, ma anche diseg­ni, fotografie e alt­ri oggetti, spesso donati da privati.

La visita guidata è gratuita, previo acc­esso con regolare bi­glietto di entrata al museo. La prenotaz­ione è obbligatoria, tramite mail a prenotazioni.museipr­ato@coopculture.it , o chiamando il nu­mero 0574.1837859.

«È la prima volta che i depositi di Pala­zzo Pretorio aprono al pubblico - commen­ta Simone Mangani, Assessore alla Cul­tura del Comune di Prato - e si tratta di un'occasione davve­ro unica. I depositi sono infatti luoghi pieni di fascino, un vero e proprio “te­soro nascosto”, che adesso, in via eccez­ionale, sarà aperto a tutti».

Foto da comunicato stampa. 

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE