SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

10^edizione  di "Tennis and Friends"

18-19 ottobre. Foro Italico dedica due giorni alla prevenzione.

printDi :: 17 ottobre 2020 12:55

(AGR) E iniziata questa mattina sotto il caldo sole di Roma che illumina il Foro Italico la decima edizione del Tennis and Friends Live – SALUTE AL CENTRO, quest’anno a porte chiuse e in diretta streaming per favorire il pubblico a casa ed evitare assembramenti dovuti alle necessarie modalita di distanziamento. Un segnodi luce e speranza quello lanciato dal palco e con gli spalti riempiti della passione di una edizione che lasceràcertamente il segno della solidarieta.

Le 18 strutture sanitarie nelle regioni di Lazio, Lombardia, Campania, Puglia e Sicilia hanno iniziato da questa mattina gli appuntamenti e i controlli per chi si e prenotato online sul sito www.tennisandfriends.it e continueranno fino a domani sera, domenica 18 ottobre. Segno di vitalita questo che deve lasciare ben sperare: protagonista assoluta di questa apertura e l’importanza della prevenzione che segna un necessario passo avanti per la sanita pubblica, soprattutto nei momenti di difficolta come quelli che stiamo vivendo.

Visibilmente emozionato il prof. Giorgio Meneschincheri da il via a questa decima edizione, la prima a spalti vuoti, ma con un Foro Italico pieno di grande energia positiva: “È da brivido vedere questi spalti vuoti, per anni abbiamo visto tante persone venire qui a fare prevenzione e praticare sport. Oggi siamo chiusi, continua il prof, ma il messaggio che vogliamo diffondere è l’importanza della prevenzione abbinata allo sport. Un ringraziamento particolare va a tutti gli sponsor che ci permettono di realizzare una edizione così speciale”. E aggiunge: “Occorre fare prevenzione: quest’anno abbiamo registrato, a seguito del Covid, un calo del 20% dei controlli oncologici, una diminuzione del 50% dei ricoveri per infarto e un aumento delle patologie cardiologiche e vascolari. Sono dati importanti che ci devono far riflettere e pensare al domani. Dobbiamo stare distanti ma non troppo lontani. Forza!

Di seguito riportiamo le testimonianze dei rappresentanti istituzionali intervenuti alla cerimonia di apertura. Prof. Francesco Vaia Direttore Sanitario dell’Istituto Nazionale Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani La nostra presenza qui oggi è la manifestazione di due cose che cerco di dire anche ai media: la prima, leggo troppa paura negli occhi delle persone. Non è questo il momento dello scoramento. Semmai è il tempo della responsabilità individuale e pubblica rispetto a ciò che abbiamo imparato durante il primo periodo di pandemia.

Il lockdown non è ineluttabile se siamo responsabili. Mai fermare la società, mai fermare la prevenzione. Il Covidnon può essere un alibi per fermare l’attività sanitaria. La seconda cosa che vorrei dire è che c’è troppa “corsa” al tampone. Il tampone è uno strumento e tale deve rimanere. Non è una terra promessa. Non dobbiamo intasare gli ospedali, non facciamo file interminabili ai drive– in.

Negli ospedali ci sono gli ingorghi e questo accade perché manca il supporto della medicina del territorio, che vaimmediatamente rafforzata. L’ecografo portatile donato oggi da Tennis and Friends deve essere un incentivo per tornare nelle case delle persone. Dallo Spallanzani sono pronte delle terapie che possono essere somministrate a domicilio con l’assistenza del medico curante, che deve tornare nelle case delle persone.

Vito Cozzoli – Presidente di Sport e Salute Spa: Tennis and Friends è un’iniziativa in cui crediamo. Il Foro Italico ha ospitato gratuitamente gli ultimi tornei di tennis proprio per dare un segnale: l’Italia dello sport c’è, e continua a giocare.

Lo sport è salute, dimensione sociale e personale ma anche sicurezza, prevenzione e protezione. Per questomotivo occorre sostenere i centri d’eccellenza della medicina dello sport in grado di creare un sistema di prevenzione sanitaria a tutto tondo. Lo sport insegna ad avere coraggio, dobbiamo continuare la pratica sportiva e la prevenzione per il bene della società.

Il Generale di Brigata Vincenzo Romano, Capo Dipartimento Pubblica Informazione e Comunicazione dello Stato Maggiore della Difesa ha sottolineato: “Anche quest’anno le Forze Armate sono presenti alla manifestazione per rimarcare il loro ruolo sociale e sensibilizzare alla prevenzione. Supportiamo l’evento attraverso il contributo del Policlinico Militare Celio, inserito nel circuito delle visite preventive, che è anche HUB regionale Covid, garantendo 150 posti letto Covid in supporto del Servizio Sanitario Nazionale. Il binomio “Sport e Salute” si attaglia perfettamente alle nostre Forze Armate e lo testimonia sia il livello di eccellenza della sanità militare rappresentato dai nostri medici ed infermieri, sia la presenza dei nostri atleti di fama internazionale che interverranno nel corso dell’evento. Questa sinergia ormai consolidata nelle precedenti edizioni sarà anche la base del successo della manifestazione 2020.”

Daniele Frongia, Assessore allo Sport, Politiche giovanili e Grandi Eventi cittadini di Roma Capitale “Porto i saluti della sindaca Virginia Raggi alle autorità civili, militari e sportivi, agli atleti e a tutti i presenti. Non dobbiamo cedere alla paura, al terrore, ma anzi, è la speranza a doverci guidare. Questa è proprio la missione di Tennis and Friends che ringraziamo per l’impegno profuso anche quest’anno. Se molti avevano tralasciato la prevenzione durante la pandemia, è arrivato il momento di invertire la rotta. Un grazie sentito da parte di tutta la città.

Pierluigi Bartoletti, Vice Segretario Nazionale della Federazione italiana Medici e Medicina Generale: “La sigla Uscar (Unità Speciale di Continuità Assistenziale Regionale) è nata a marzo da parte di quattro volontari e adesso siamo 400 tra medici e infermieri. Non basta l’ospedale e non bastano i medici, serve una risposta da parte di tutti e che ognuno faccia il proprio dovere. Fare sport, fare prevenzione, fare medicina. Ci servono professionisti, non eroi.

TENNIS & FRIENDS LIVE sui social e sul sito www.tennisandfriends.it Dallo Stadio Pietrangeli del Foro Italico di Roma, senza possibilita di pubblico e a porte chiuse, continua Tennis & Friends Live, a tutto palco, che prevede collegamenti dalle strutture sanitarie e dagli impianti sportivi situati in diverse citta italiane. Il programma e ricco d'incontri, riflessioni, punti di vista e conversazioni, sulle difficolta che stiamo affrontando e sulle possibili soluzioni percorribili, guardando al futuro. Parteciperanno rappresentanti delle Istituzioni, medici specialisti e campioni dello sport. Gli utenti collegati potranno commentare e postare domande in diretta.

Sul palco ci saranno anche gli ambassador legati da anni alla manifestazione, che porteranno le loro testimonianze. Mentre sul campo si svolgeranno degli incontri fra i medici e gli Ambassador del mondo della cultura, dello sport e dello spettacolo che da tanti anni sostengono la manifestazione.

Eleonora Daniele

Eleonora Daniele

In tarda mattinata  si è disputata una partita di doppio. Da una parte la squadra composta da Bonolis

Bonolis

Bonolis

e Max Giusti

Max Giusti

Max Giusti

, dall'altra parte da Tardelli

Tardelli

Tardelli

e il  Presidente della manifestazione Prof. Meneschincheri

Prof. Meneschincheri

Prof. Meneschincheri

. Partita vinta da Bonolis e Max Giusti ai colpi finali, dopo una partita equilibrata.

campo del foro Italico

campo del foro Italico

La manifestazione si potrà seguire via streaming sui canali social www.tennianfriends.it

Foto G.Lidano.

Fotografo AGR G.Lidano

Fotografo AGR G.Lidano

Photo gallery

10^edizione  di Tennis and Friends

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE