SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Italy Food Porn case study di Social Food: incontro con Gian Andrea Squadrilli

Social Food, il primo evento in Italia che connette le aziende agli imprenditori che hanno saputo sfruttare al meglio i social per far decollare la loro attività. A Battipaglia (SA), presso La Fabbrica eventi si sono tenuti diversi talk per fare network e imparare dai migliori del campo

printDi :: 29 maggio 2023 20:45
Italy Food Porn case study di Social Food intervista a Gian Andrea Squadrilli - Jana

Italy Food Porn case study di Social Food intervista a Gian Andrea Squadrilli - Jana

(AGR)  Grande successo per Social Food, il primo evento in Italia dedicato a connettere le aziende del settore alimentare con gli influencer e gli imprenditori che hanno saputo sfruttare al meglio i social per far decollare la loro attività. Oggi 29 maggio a Battipaglia (SA), presso La Fabbrica eventi, situata in Via Spineta 84C, si sono tenuti diversi talk con l’obiettivo di fare network e imparare dai migliori del campo.

Nell'Area Talk, gli ospiti hanno avuto la possibilità di ascoltare diverse storie di successo di imprenditori e influencer che hanno saputo utilizzare i social per raggiungere i loro obiettivi aziendali. Gian Andrea Squadrilli, in arte Jana, fondatore di Italy Food Porn e Golocious, insieme ad Enrico Porzio, Carlo Gaiano, i partecipanti di Masterchef 11 e molti altri, ha preso parte a “Storie di Successo”, uno dei format dell’evento.

“Il mio sogno è stato sempre quello di aprire un ristorante. Durante gli anni dell’università iniziai a fare esperienze lavorative da cameriere in Italia e all’estero”, ha spiegato Jana. “Questo mi permise di conoscere diversi chef. Tuttavia il mio desiderio era quello di diventare una personalità in questo settore e vidi nei social un mezzo per farlo. Mi ha incuriosito l’aspetto della pubblicità e del marketing in questo campo. Ho iniziato a capire come lavoravano i ristoratori e come gestivano le loro cucine. Mi bastò comprare un pò di attrezzatura per iniziare a fare i video sui social, e iniziai a consigliare i posti ed a crearmi un mio seguito di follower e fan”.

Ma quali sono le difficoltà per un giovane di 29 anni di essere a capo di due grandi imprese come Golocious e Italy Food Porn?

“Ovviamente all’inizio è stato difficile farsi prendere sul serio, soprattuto da persone che lavorano nel settore da molto più di te e che hanno scritto la storia della ristorazione. La verità però è che se perseveri e ci sai fare riesci a prenderti il tuo spazio ed ottieni credibilità” ha aggiunto. La cosa ancora più complessa però, per Jana è stata far valere le proprie idee. “Siamo arrivati proponendo delle cose innovative, nei confronti delle quali giustamente i ristoratori storici si sono posti in maniera restia. Un’altra difficoltà è la gestione dipendenti, che spesso sono più grandi di te e hanno tanta esperienza. Tuttavia se porti risultati e idee arrivano a stimarti per quello che hai fatto”. 

“In questo momento stiamo lavorando a grandi progetti di influencer marketing”, ha aggiunto. Ma come sarà Jana tra vent’anni? “Non so se continuerò a fare questo o se mi vedo a capo di un unico locale dove potermi esprimere al meglio. Per fare catena bisogna fare dei compressi e non sempre puoi mettere tuto te stesso. Sicuramente non mi vedo fermo. Vorrei creare qualcosa di nuovo o di più piccolo al quale potermi dedicare al 100%”, ha concluso. 

Nella stessa Area talk, parte del Team di Italy Food Porn ha presenziato all’evento con uno stand dedicato a presentazione dell’azienda e consulenza.  A Social Food anche un'Area Expo, dedicata alle aziende: queste hanno potuto esporre i loro prodotti ed installare degli stand personali per presentarsi ed interagire con i visitatori. L'Area Food ha rappresentato, invece, un vero e proprio viaggio sensoriale alla scoperta dei gusti e dei sapori del nostro territorio. Qui i produttori hanno avuto modo di raccontare la loro storia e la filosofia alla base della loro produzione. Social Food è stata un’occasione anche per veder gareggiare i migliori caseifici della provincia a La Mozzarella Cup 2023, un concorso in cui i partecipanti sono stati valutati per: branding, packaging, community e tanto altro. 

Photo gallery

Italy Food Porn case study di Social Food intervista a Gian Andrea Squadrilli - Jana
Italy Food Porn case study di Social Food locandina evento

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE