SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Roma Unplugged Festival, domani lunedì 3 ottobre, Maria Pia De Vito porta i suoi "sognatori" alla Casa del Jazz

Da Joni Mitchell a Bob Dylan, passando per Tom Waits e Paul Simon,Maria Pia De Vito dona la sua voce alle canzoni che hanno provato a cambiare il mondo. Con Julian Oliver Mazzariello, Enzo Pietropaoli, Alessandro Paternesi e la partecipazione speciale di Luca Aquino

printDi :: 02 ottobre 2022 13:03
Sassofono jazz foto pixabay

Sassofono jazz foto pixabay

(AGR) Maria Pia De Vito chiama a raccolta gli amici sognatori e arriva alla Casa del Jazz lunedì 3 ottobre per Roma Unplugged Festival con il live “Dreamers”.Accompagnata dal pianista Julian Oliver Mazzariello, il contrabbassista Enzo Pietropaoli e il batterista Alessandro Paternesi, con la partecipazione speciale di Luca Aquino alla tromba, l’artista dona la sua voce ad altrettanti sognatori che negli anni Sessanta e Settanta hanno provato a cambiare il mondo con le loro canzoni.

Da Joni Mitchell a Bob Dylan, passando per Tom Waits, Paul Simon e David Crosby, la cantante e compositrice restituisce al pubblico della Capitale capolavori come Pigs, Sheep and Wolves, The Lee Shore, Simple twist of Tate e Rainbow Sleeves. 

“È una collezione di canzoni di icone del songwriting americano”: dice l’artista. Poeti e lucidi sognatori che hanno saputo emanare produzioni musicali di grande bellezza, incarnando in testi di profonda sincerità e forza poetica lo spirito del loro tempo. Sono brani storici e attualissimi, in questo complesso presente, per contenuti ed intenzioni. Siano essi incentrati in disarmanti e disarmate riflessioni sul proprio privato, o nella professione di una critica mordace della società e della politica, rappresentano in sé espressioni di una ispirata idea di un mondo ‘giusto’”.

La nuova data arriva dopo l’annullamento di domenica scorsa deciso a causa delle avverse condizioni metereologiche e rimane all’interno della programmazione di Roma Unplugged Festival, che ha firmato la sua prima edizione con Vinicio Capossela, Gegè Telesforo e la P-Funking Band all’interno del Parco Archeologico dell’Appia Antica.

La manifestazione è una produzione Roma Unplugged Festival, organizzata da ETICAARTE, Rete Doc e Nazionale Cantanti; in collaborazione con Regione Lazio, Parco Archeologico dell’Appia Antica, Roma Culture, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali,  Zètema Progetto Cultura e Play2Give; realizzata con il Patrocinio del Ministero della Cultura, Parco Regionale dell’Appia Antica, Municipio VIII, Italia Nostra, la Società Italiana degli Autori ed Editori (SIAE), Roma Cultura Biblioteche e con il contributo tecnico di Doc Servizi.

Roma Unplugged Festival

Maria Pia De Vito lunedì 3 ottobre porta i suoi sognatori alla Casa del Jazz

Recupero data: Lunedì 3 ottobre – Casa del Jazz – ore 21
Viale di Porta Ardeatina, 55, 00154 Roma

Biglietti su Ticket One: https://bit.ly/3dUnRRL
Biglietti su Oooh.events: https://bit.ly/3Ss8EpZ
Gratis per i bambini di età inferiore ai 12 anni.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE