SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Ostia, il teatro Manfredi manda in scena..."La Foto del carabiniere" la storia drammatica ed umana di Salvo D'Acquisto

Giovedì 16 e venerdì 17 alle ore 21 in scena "LA SUPPLENTE" di Giuseppe Manfridi, per la regia di Claudio Boccaccini con Silvia Brogi. Sabato 18, alle ore 21 e domenica 19 alle ore 18 andrà invece in scena "LA FOTO DEL CARABINIERE" di e con Claudio Boccaccini

printDi :: 14 settembre 2021 19:49
carabiniere

carabiniere

(AGR) Il Teatro Nino Manfredi scalda i motori....o meglio riapre i battenti ed attende i tanti appassionati di teatro del litorale con un programmazione di spettacoli (a solo cinque euro per abbonati ed ex-abbonati) fuori abbonamento al via dal 16 settembre.Giovedì 16 e venerdì 17 alle ore 21.00 andrà in scena "LA SUPPLENTE" di Giuseppe Manfridi, per la regia di Claudio Boccaccini con Silvia Brogi.

"Un´ora di spettacolo che corrisponde a un´ora di supplenza. Durante quest'ora il pubblico è investito di un ruolo preciso, al pari di colei da cui è fronteggiato. Gli spettatori, infatti, comprenderanno ben presto di costituire la scolaresca per la quale una donna, ingombra di insondabili segreti, è stata chiamata a improvvisare una lezione sui poeti risorgimentali. Nulla di più scolastico, nulla di più ginnasiale. Sarà un caso, ma l'argomento non coglie impreparata Stella, la supplente, che parlando d'altro, in realtà sembra parlare di sé. Forse a tratti si potrà anche sorridere, ma mai abbassando la guardia di un´attenzione crescente imperniata su due domande vieppiù pungenti: chi è quella donna? E cosa mai è stata in grado di fare a termine della sua inquietante lezione?"

Sabato 18, invece, alle ore 21.00 e domenica 19 alle ore 18.00 andrà invece in scena "LA FOTO DEL CARABINIERE" di e con Claudio Boccaccini.

"Il 23 settembre del 1943 davanti al mare di Palidoro un vicebrigadiere dei carabinieri, il ventitreenne Salvo D’Acquisto, fu ucciso dalle SS. Il giorno prima, durante un’ispezione, era esplosa una cassa di munizioni uccidendo due soldati tedeschi. Un incidente, ma per i tedeschi l’episodio era da considerarsi un attentato e, come tale, andava vendicato con una rappresaglia. La foto del carabiniere è il ricordo vero di un protagonista della vicenda, il padre dell’autore e interprete, Tarquinio Boccaccini, che quella mattina del ’43 era tra quei ventidue uomini salvati dal gesto dell’eroico carabiniere.

Una storia vera ed appassionante che.......fino alle lacrime. Nell'estate del 1960 Claudio Boccaccini, all'epoca bambino, scopre che il papà Tarquinio conservava gelosamente, e ai suoi occhi misteriosamente, la foto di un giovane in uniforme nella sua patente di guida. Il piccolo ne chiede al padre la ragione e, dopo molte insistenze, riesce a farsi raccontare la storia del giovane carabiniere, Salvo D'Acquisto, della loro amicizia e del suo eroico sacrificio che, nel 1943, salvò la vita di Tarquinio e di altri 21 uomini innocenti.
La struttura narrativa ripercorre gli anni di un'Italia ingenua e spensierata, fruga tra i ricordi di una tipica famiglia romana, quella dell'autore, e attraverso una serie di istantanee di “come eravamo” compone un quadro ricco di emozioni, di nostalgia e di aneddoti esilaranti. La forza evocativa del testo è quella dirompente di una storia “vera” lasciata in eredità da un padre e trasformata dal figlio in uno spettacolo teatrale nel quale si ride e ci si commuove con la stessa intensità."

 foto da comunicato stampa

Photo gallery

supplente

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE