SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Ostia, una messa dedicata a tutte le donne vittime di violenza

Venerdì 27 novembre a San Nicola (ore 18) una messa dedicata a tutte le donne. Antonio Ricci (Pro Loco): vogliamo stare vicino idealmente e spiritualmente alle donne che nel X Municipio subiscono violenze. Presente la presidente Giuliana Di Pil

printDi :: 25 novembre 2020 11:07
Ostia, una messa dedicata a tutte le donne vittime di violenza

(AGR) In occasione della “Giornata nazionale contro la violenza sulle donne” la Pro Loco Ostia Mare di Roma ha organizzato per venerdì 27 novembre, presso la chiesa di San Nicola, in via Giancarlo Passeroni, una messa vespertina, ore 18, commemorativa e dedicata a tutte le donne vittime di violenza. “Una donna su tre subisce od ha subito una violenza almeno una volta nella vita. – ha ricordato Antonio Ricci, presidente della Pro Loco Ostia mare di Roma – e purtroppo, troppo spesso, le mani che hanno colpito sono quelle dei mariti, dei fidanzati, dei compagni. Infatti, è proprio all’interno delle mura domestiche che si compiono le tragedie peggiori. Una messa per stare vicino idealmente e spiritualmente a tutte quelle donne che quotidianamente, anche nel X Municipio, subiscono violenze o maltrattamenti e per ricordare anche chi ha pagato con la vita il proprio coraggio”.

Alla cerimonia religiosa sarà presente anche la presidente del X Municipio Giuliana Di Pillo, la quale, sulla sua pagina facebook, per ricordare la giornata odierna ha scritto: “Si chiama “Posto Occupato” ed è una campagna virale, nata con l'obiettivo di mantenere alta l'attenzione nei confronti della violenza sulle donne.

Si tratta di una piaga sociale che purtroppo ha superato ormai i limiti e che la pongono tra i primi posti dell'emergenzialità. Sono numerosi ed oramai quotidiani i casi in cui le donne vengono sottoposte alle forme più varie di violenza, da quella psicologica a quella fisica fino alle conseguenze estreme, attraverso l'ultimo ed irreversibile atto, del femminicidio.  Per questo, con questa campagna, abbiamo ritenuto necessario e di fondamentale importanza, un costante richiamo alla visibilità di questa piaga sociale, affinché tutti riflettano e tutti di conseguenza facciano qualcosa, anche un piccolo gesto, che possa scuotere ancor di più le coscienze”.

Photo gallery

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE