SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Magliana '80 rischia lo sfratto per fine locazione

La Comunità non molla.Nata nel 1980 per rispondere alle situazioni di disagio e tossicodipendenza, Mirko Valeri e il progetto “Un Impero Sorgerà” invitano i lettori a inviare un’e-mail al Campidoglio per chiedere il rinnovo del contratto di affitto.

printDi :: 03 luglio 2020 16:08
sede comunità

sede comunità

(AGR) La Comunità Magliana ‘80 rischia la chiusura a causa del mancato rinnovo del contratto di affitto. Mirko Valeri e il progetto “Un Impero Sorgerà” sostengono la comunità e invitano i lettori a inviare un’e-mail all’amministrazione capitolina per chiedere il rinnovo del contratto di affitto.La cooperativa Magliana ‘80 nasce nel 1980 per rispondere alle situazioni di disagio e tossicodipendenza che all’epoca andavano emergendo come le più gravi e rischiose per le fasce giovanili del nostro territorio. Con l’accumulo di esperienze, il modello operativo è divenuto più strutturato e più organizzato grazie anche alla collaborazione di vari professori universitari. Dal 1996 la cooperativa ha ampliato il proprio raggio d’azione ad altri settori del disagio sociale tra cui vittime di tratta, minoranze etniche, immigrati e giocatori d’azzardo patologici.

La cooperativa riconosciuta dal Comune di Roma fra le attività della Agenzia Comunale per le tossicodipendenze, ospitata nei locali comunali di Via Vaiano, nella zona Magliana ha il contratto di affitto ancora non rinnovato e la ASL per poter rinnovare l’autorizzazione periodica per il funzionamento della struttura chiede come requisito obbligatorio un contratto di affitto regolare.  Senza l'autorizzazione al funzionamento non solo non sarà possibile convenzionare le attività ma diventerà illegale continuare a dare assistenza ai tossicodipendenti e alle loro famiglie.

Si richiede all’amministrazione capitolina di rinnovare il contratto di affitto dei locali situati in Via Vaiano, 23/31 (Municipio XI) per poter permettere alla comunità Magliana ‘80 di continuare ad essere il punto di riferimento del quartiere non soltanto per le famiglie straziate dal problema delle dipendenze ma anche per offrire supporto agli altri settori del disagio sociale.  Senza il rinnovo del contratto di affitto la comunità non potrà ricevere la firma dell’autorizzazione periodica da parte dell’ASL per il funzionamento della struttura e di conseguenza non potrà più offrire assistenza ai tossicodipendenti e alle loro famiglie. Nonostante il contratto scaduto, la cooperativa Magliana ‘80 sta continuando a pagare regolarmente il canone d’affitto.

La band musicale Mirko Valeri & I Via Greve e Il progetto socio economico culturale “Un Impero Sorgerà” sostengono la comunità Magliana ‘80 e invitano i lettori ad inviare un’email ai seguenti indirizzi: lasindaca@comune.roma.it, veronica.mammi@comune.roma.it, assessoratoallapersona@comune.roma.it, valentina.vivarelli@comune.roma.it, assessorato.patrimonio@comune.roma.it, dipartimento.politichesociali@comune.roma.it, staff.patrimonio@comune.roma.it per chiedere all'amministrazione capitolina di rinnovare il contratto di affitto alla cooperativa. 

Come testo dell’e-mail è possibile utilizzare il testo presente nell'articolo.

Per poter seguire le iniziative del progetto “Un Impero Sorgerà” è possibile visitare il gruppo Facebook:“https://www.facebook.com/groups/869972646856144/”.

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE