SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Furto di capi d'abbigliamento in Centro commerciale, tre arresti, uno dei fermati doveva scontare undici anni

Un uomo e due donne arrestate per aver tentato di rubare capi d'abbigliamento di marca. Tutti e tre i ladri, sorpresi in due diversi momenti, sono stati segnalati dal personale di sicurezza e la polizia li ha poi bloccati e perquisiti scoprendo la merce rubata

printDi :: 01 febbraio 2021 16:14
Furto di capi d'abbigliamento in Centro commerciale, tre arresti, uno dei fermati doveva scontare undici anni

(AGR) E’ entrato in un esercizio commerciale, ha preso tre maglie ed un paio di jeans poi si è diretto in un camerino di prova. Dopo qualche istante, sotto la supervisione di un addetto alla vigilanza, è uscito dallo stanzino con un solo indumento nella mano e si è diretto alle casse oltrepassandole senza pagare. Sebbene il 27enne sia stato invitato a restituire la merce, il ragazzo sotto la minaccia di un cacciavite rivolta verso l’addetto che l’aveva fermato, si è dato alla fuga, inseguito dallo stesso dipendente che lo aveva bloccato. Raggiunto poco dopo sulla stessa via, R.R.R.D.D. ha sferrato diversi pugni al volto dell’impiegato.

Attivato il servizio del 112 NUE, gli agenti del commissariato Tuscolano, diretto da Fiorella Bosco e gli agenti della Sezione Volanti, diretta da Marco Sangiovanni, sono intervenuti immediatamente hanno perquisito il giovane, indosso al quale hanno rinvenuto due felpe, il paio di jeans e, occultati nelle tasche della giacca, due berretti. R.R.R.D.D., 27enne originario del Perù, è stato arrestato per rapina. Nei giorni precedenti gli stessi agenti del commissariato Tuscolano e delle Sezioni Volanti avevano arrestato per furto aggravato in concorso due cittadine romene di 27anni P.A. e P.L.G., che avevano rubato merce per un valore di 298,99 euro. Le stesse come nel precedente episodio, erano state segnalate da personale di vigilanza dello stesso esercizio commerciale.

Da accertamenti successivi era poi emerso che, entrambe gravate da precedenti di polizia per reati contro il patrimonio una di queste, era destinataria di un ordine di carcerazione. 11 anni 3 mesi e 15 giorni l’ammontare della pena che P.A. dovrà scontare presso il carcere di Rebibbia dove è stata tradotta.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE