SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Fiumicino, palestre scolastiche vietate agli "esterni"

Il sindaco Montino ha firmato un'ordinanza che vieta di affidare le palestre e gli impianti sportivi comunali a soggetti terzi che ne facciano uso facendo accedere nelle strutture utenti, siano essi adulti o ragazzi, estranei alla scuola stessa.

printDi :: 28 agosto 2020 16:00
Fiumicino, palestre scolastiche vietate agli esterni

(AGR) “Ho da poco firmato un decreto che indica le disposizioni prese per l’utilizzo delle palestre delle scuole a seguito dell’emergenza covid-19”. Lo dichiara il sindaco di Fiumicino Esterino Montino.“Il dispositivo – prosegue – al fine di tutelare l’integrità della salute degli studenti che frequentano le scuole di ogni ordine e grado del nostro territorio, oltre a quella di personale docente e non che opera negli istituti, vieta di affidare le palestre e gli impianti sportivi comunali a soggetti terzi che ne facciano uso facendo accedere nelle strutture utenti, siano essi adulti o ragazzi, estranei alla scuola stessa”.

“Tale divieto – aggiunge il sindaco – vale sia per le assegnazioni tradizionalmente fatte tramite bando comunale, sia per quelle fatte direttamente dagli istituti comprensivi, ma che abbiano la stessa finalità. Il divieto inoltre varrà per tutta la durata dell’emergenza sanitaria decretata dal Governo, e comunque per l’anno scolastico 2020/2021”.

Il dispositivo – precisa – si intende valido per le palestre e gli impianti sportivi comunali effettivamente collegati alla scuola e quindi parte integrante dell’edificio scolastico stesso, e comunque frequentate in orario scolastico o extrascolastico dagli studenti del plesso. Sarà possibile invece svolgere in esse le attività programmate dalla scuola stessa, sia sportive, educative o ludiche, purché destinate esclusivamente agli studenti del plesso scolastico a cui appartengono”.

“Tutto questo – conclude Montino – varrà fino a quando ci sarà il decreto nazionale di emergenza. Sarà cura dell’Amministrazione dare tempestiva comunicazione, se la situazione della pandemia evolverà in positivo”.

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE