SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Borgo di Pratica di Mare, TAR conferma l’ordinanza di rimozione del cancello all’ingresso

Il Comune si è mosso in maniera corretta – ha dichiarato il Sindaco Adriano Zuccalà – ed ha prodotto tutti gli atti necessari per ottenere la conferma che il cancello all’ingresso del borgo va rimosso come da ordinanza.

printDi :: 20 luglio 2020 20:21
cancello che dovrà essere rimosso

cancello che dovrà essere rimosso

(AGR) Il Tar Lazio, con Ordinanza n. 4874/2020 del 20 luglio 2020, ha parzialmente respinto le richieste avanzate dalla Nova Lavinium srl, la quale aveva impugnato anche le ultime due ordinanze dall’Amministrazione comunale di rimozione del cancello di cantiere e ripristino dei luoghi. Durante la discussione dell’udienza, tenutasi il 17 luglio 2020, il Comune, rappresentato dall’Avvocato Luigi Leoncilli, ha insistito per l’accoglimento delle richieste già formulate dall’Ente nei propri atti, nonché illustrato la posizione del Comune anche nell’ambito del giudizio civile pendente presso il Tribunale di Velletri, insistendo per la rimozione del cancello qualificato “da cantiere”, essendo i lavori in discussione ormai terminati.

Si legge infatti nel provvedimento del TAR che “Ritenuto pertanto di accogliere la domanda cautelare (da parte della Nova Lavinium srl) limitatamente all’ordinanza di ripristino, con conseguente sospensione del provvedimento, ad eccezione della parte in cui lo stesso impone la rimozione del cancello posto a chiusura del varco di ingresso al Borgo, atteso che lo stesso, qualificato dalla stessa ricorrente come cancello da cantiere, accede a lavori che la difesa del Comune, nell’odierna camera di consiglio, ha rappresentato essere terminati, come da sopralluogo eseguito dai tecnici comunali”.

Per quanto concerne il merito della discussione, che potrà avere risvolti anche sulla questione proprietà/titolarità delle strade e sul ripristino dei luoghi, il tutto è stato rimandato al 23 marzo 2021.“Il Comune si è mosso in maniera corretta – dichiara il Sindaco Adriano Zuccalà – ed ha prodotto tutti gli atti necessari per ottenere la conferma che il cancello all’ingresso del borgo va rimosso come da ordinanza, in quanto il cantiere risulta completo. Rimane da chiarire definitivamente la vicenda che riguarda la proprietà/titolarità, ma arriverà la parola fine anche per quel tema”.

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE