SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Bergamo, blitz antidroga dei carabinieri, 17 ordinanze di custodia cautelare, sequestrati 24 kg. cocaina e 33 kg. di hashish

L’operazione denominata “Fontanella 2019” iniziata nel febbraio 2019 è finalizzata a contrastare il crescente fenomeno dello spaccio di cocaina che vede questa provincia quale crocevia nell’approvvigionamento della droga.

printDi :: 01 febbraio 2022 15:42
Bergamo, blitz antidroga dei carabinieri, 17 ordinanze di custodia cautelare, sequestrati 24 kg. cocaina e 33 kg. di hashish

(AGR) All’alba di questa mattina oltre cento Carabinieri hanno eseguito 17 Ordinanze di Custodia Cautelare a carico di altrettanti cittadini albanesi, nordafricani, italiani e un cittadino olandese, che a vario titolo, nell’ambito di un’indagine condotta dal Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Bergamo, sono stati individuati quali gestori di un imponente struttura di narcotraffico.In particolare sono state arrestate 12 persone (di cui 1 rintracciato nei Paesi Bassi) destinatarie di custodia cautelare in carcere e ulteriori 5 persone sottoposte alla misura cautelare dell’obbligo di dimora, come disposto dal GIP del Tribunale di Bergamo.

L’operazione denominata “Fontanella 2019”, coordinata dalla Procura della Repubblica di Bergamo, iniziata nel febbraio 2019 è finalizzata a contrastare il crescente fenomeno dello spaccio di cocaina che vede questa provincia quale crocevia nell’approvvigionamento della droga.

La complessa attività di indagine ha consentito di portare alla luce l’esistenza di più gruppi criminali dediti al traffico di enormi quantitativi di cocaina, composti principalmente da cittadini di nazionalità albanese con numerose basi operative individuate in diverse località della provincia di Bergamo (Trescore Balneario, Montello) nonché in quelle limitrofe (Cornate d’Adda).

Oltre a ricostruire i profili di responsabilità di ciascun indagato, gli inquirenti, nel corso delle indagini, hanno sequestrato un cospicuo parco-autoveicoli, appositamente modificati per occultare le ingenti quantità di droga e denaro in doppi fondi. In particolare, al termine di una lunga filiera di trasporti con corrieri “specializzati”, la cocaina giungeva dal nord Europa fino alle piazze di spaccio di tutta Italia.

Nel corso dell’indagine, sono stati effettuati numerose perquisizioni personali, domiciliari e veicolari, a seguito delle quali sono stati rinvenuti e sequestrati oltre 24 chilogrammi di cocaina, che venduti al dettaglio avrebbero potuto fruttare fino a 2 milioni di euro, 1 pistola e contanti per oltre 300.000 mila euro in diversi tagli e valute, sono stati effettuati arresti in flagranza di 3 corrieri nelle province di Bergamo e Firenze.

Nella momento culmine dell’Operazione Fontanella 2019, durante le perquisizioni ai soggetti in fase di esecuzione delle misure cautelari, sono stati rinvenuti e sequestrati ulteriori 33 chilogrammi di hashish e 4,5 chilogrammi di cocaina, nonché contanti di illecita provenienza per oltre 60.000 euro.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE