SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Firenze, sorpreso dal Carabinieri forestali mentre scarica nei cassonetti sacchi di rifiuti tessili derivanti dalla produzione di mascherine

Trasportatore cinese denunciato, sequestrato il furgone con 300 chilogrammi di rifiuti

printDi :: 10 febbraio 2021 15:03
Carabinieri-Comando provinciale di Firenze

Carabinieri-Comando provinciale di Firenze

(AGR) Militari della Stazione Carabinieri Forestale di Ceppeto (FI), durante un servizio mirato al contrasto della gestione e abbandono di rifiuti speciali, trovavano in tarda serata, in via de Cattani nel Comune di Firenze, un cittadino di nazionalità cinese intento a scaricare, da un furgone bianco, all’interno di cassonetti per la raccolta differenziata dei rifiuti urbani, sacchi neri contenenti scarti tessili, derivanti dalla produzione di mascherine sanitarie, considerati rifiuti speciali prodotti da attività d’impresa.

Una volta ispezionato l’oggetto del trasporto, avveniva la conferma che all’interno del mezzo erano presenti 14 sacchi neri, contenenti i rifiuti, di circa venti chilogrammi ciascuno.

Considerata la condotta riconducibile al trasporto e smaltimento finale dei rifiuti, i Carabinieri forestali verificavano l’esistenza delle prescritte autorizzazioni, appurando che il veicolo non era autorizzato al trasporto di rifiuti speciali.

La condotta posta in essere dal soggetto si configurava come gestione di rifiuti non autorizzata, sanzionata in base al TUA (Testo Unico Ambientale).

L’automezzo ed i rifiuti sono stati posti sotto sequestro ed il trasportatore è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Firenze per gestione illecita di rifiuti speciali non pericolosi.

10/02/2021 12.42

Carabinieri-Comando provinciale di Firenze 

Foto da comunicato

http://met.cittametropolitana.fi.it/

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE