SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Pasqua, stabilimenti balneari pronti ad offrire svago, sicurezza e serenità

Secondo la FENAILP - Federazione Nazionale Autonoma Imprenditori e Liberi Professionisti che rappresenta circa 3.000 imprese turistiche e degli stabilimenti balneari in tutta Italia - la prossima Pasqua può essere l'occasione per la ripartenza del turismo

printDi :: 23 marzo 2021 17:32
Pasqua, stabilimenti balneari pronti ad offrire svago, sicurezza e serenità

(AGR) “Siamo pronti ad offrire svago e serenità agli italiani, fiduciosi che, nonostante la pandemia, nel periodo di Pasqua molti sceglieranno di raggiungere i litorali o le seconde case al mare dopo questo lungo lock down”. E’ quanto ha dichiarato Mario Arciuolo, Segretario Generale FENAILP – Federazione Nazionale Autonoma Imprenditori e Liberi Professionisti che rappresenta circa 3.000 imprese turistiche e degli stabilimenti balneari in tutta Italia.

“Ci auguriamo che la Pasqua coincida con la ripartenza del turismo - ha continuato Arciuolo - dopo che anche quello invernale è rimasto, praticamente, fermo con una perdita stimata in oltre 4 miliardi di euro”.

“Siamo in attesa di conoscere le linee guida per la categoria - ha precisato Tullio Galli, Coordinatore nazionale FENAILP per il turismo - contando sull’esperienza che abbiamo maturato, in materia di sicurezza, la scorsa stagione. Siamo certi che, grazie anche al piano dei vaccini, potremo assicurare ai nostri clienti una vacanza al mare serena e, soprattutto, sicura. Non dobbiamo dimenticare, però, che restano da risolvere diversi problemi per la categoria quali l’estensione al 2033 delle concessioni demaniali marittime, la riforma fiscale e legislativa del settore. “In questo periodo stiamo registrando una grande richiesta per i servizi elioterapici offerti dagli stabilimenti balneari - ha aggiunto Galli - forse anche perché le temperature più calde e gli ampi spazi all’aperto aiutano a tenere sotto controllo la situazione sanitaria. Non dobbiamo dimenticarci infatti, che lo scorso anno, la curva dei contagi ha subito un rallentamento proprio in concomitanza della stagione estiva”.

“Gli italiani sono stanchi di questa ‘Italia a colori’ - ha concluso Arciuolo - il periodo primaverile potrebbe rappresentare una vera e propria ‘boccata d’ossigeno’ per le imprese e, soprattutto, per le tante famiglie che vivono grazie al turismo: la Pasqua e i ponti di primavera, infatti, generano un fatturato che raggiunge quasi 1,5 miliardi di euro”.

Photo gallery

Mario Arciuolo
Tullio Galli

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE