SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Vela, prima giornata dei Campionati giovanili in doppio

Le difficili condizioni di vento hanno caratterizzato la prima giornata di regate in corso a Dervio sul lago di Como. Le oscillazioni hanno messo a dura prova il comportamento degli equipaggi

printDi :: 08 settembre 2021 22:52
Vela, prima giornata dei Campionati giovanili in doppio

(AGR) Un vento complicato, che ha messo in crisi anche molti equipaggi locali, ha caratterizzato la prima giornata di regate del Campionato Italiano Giovanile in doppio, in corso a Dervio sul lago di Como. Le previsioni erano di una Breva leggera e regolare intorno ai 12 nodi, anche se non ottimale per imbarcazioni come i 29er e gli Hobie Cat, ma il tempo poco dopo la prima partenza è cambiato velocemente (si sa com’è sui laghi alpini, in mezzo alle montagne) e con il cielo coperto il vento è diminuito d’intensità ma soprattutto ha iniziato a oscillare irregolarmente. C’è chi non ci ha capito più niente e chi invece è stato fortunato nel prendere il bordo giusto sui salti di vento.

Sui tre campi di regata (campo A più a nord per i 420, B centrale per gli RS Feva e C al largo del porto di S. Cecilia per le classi 29er, Hobie Cat 16, Hobie Dragoon e Nacra 15) le condizioni sono state leggermente differenti, tanto che sul campo A si è riusciti a concludere solo tre prove (con percorso ridotto nell’ultima) rispetto alle quattro previste, mentre sul campo B il Comitato di Regata decideva di accorciare subito il percorso salvando così il programma. E con un vento sceso intorno agli 8 nodi, oscillante anche di 30 gradi prima a destra e poi a sinistra, per i regatanti è stata una bella sfida portare a termine le prove.

I RISULTATI (in base alle classifiche provvisorie)

- 420 (dopo 3 prove). Le lariane Denise Frigerio e Sara Rolle (Lni Mandello del Lario) non si sono più raccapezzate con il vento ballerino dopo la prima vincente prova di giornata e sono scivolate in classifica, al momento guidata dall’equipaggio formato da Tommaso Cilli ed Helena Zerykier (Yacht Club Sanremo) con 11 punti. Seguono con 13 punti Luca Taglialegne e Silvia Versolatto (Soc.Velica di Barcola) a cui non sono bastati due primi posti parziali nella prima e terza prova per lasciare indietro il resto della flotta. Al terzo posto ma a parimerito i napoletani Riccardo e Federico Figlia di Granara (Circolo del Remo e Vela Italia).

- 29er (dopo 4 prove con uno scarto). Tutti del Circolo Vela Bari i primi tre classificati nella prima giornata di regate, che staccano in classifica il resto della flotta. Con due primi e un secondo posto (scartando un terzo posto) si insediano al vertice Claudia Quaranta e Carlo Vittoli, inavvicinabili nelle prime due regate di giornata. Al secondo posto Marco Corrado e Gianluca Capezzuto (5 punti), aggiudicatisi la quarta prova di giornata, infine al terzo posto Alfonso e Domenico Palumbo (11 punti), anch’essi vincitori di una prova.

- Hobie Cat 16 Spi (dopo 4 prove e uno scarto). La stabilità di risultati nelle difficili condizioni di vento premia Ruben Ginebri e Nicole Sophie Elaine Bianco del Centro Velico 3V di Trevignano romano, che piazzano tre secondi e un primo posto e si issano in testa alla classifica provvisoria con 5 punti. Dietro di loro con 8 punti due atleti dello stesso centro velico, Filippo Palumbo e Gaia Merli, vincitori della prima prova di giornata, infine al terzo posto ma staccati di 5 punti (due sesti e un primo posto) l’equipaggio misto romano Andrea Brociner e Ludovica Festino (Tognazzi Marine Village).

- Hobie Dragoon (dopo 4 prove con uno scarto). Dominio nella prima giornata degli atleti/e del circolo pescarese Svagamente, che piazza due imbarcazione ai primi due posti parziali. Al primo l’equipaggio formato da Enrica Morelli e Maria Sofia Rubino, autrici di due primi posti parziali, al secondo Vincenzo Sebastiani e Stefano Troiano, vincitori della prima prova di giornata. Al terzo posto Leonardo Vascellari e Lorenzo Bacchetta (C V Windsurfing Club di Cagliari), anch’essi vincitori di una prova di giornata.

- Nacra 15 (dopo 4 prove con uno scarto). Nella classe più internazionale al momento dominano gli equipaggi svizzeri presenti alla manifestazione: Axel Grandjean e Noemie Fehlmann al primo posto, Andrea Aschieri e Anja Camusso al secondo, Alexis Pariat e Michele Simonelli al terzo. Primo degli italiani l’equipaggio del Centro Velico 3V Tommaso Cantoni e Maria Francesca Imperato (14 punti), seguiti da Marianna Ruggiano e Manfredi Marioni (Centro Velico 3V) a due punti.

- RS Feva (dopo 4 prove con uno scarto). La classe più numerosa è anche quella più combattuta, con otto equipaggi in soli quattro punti ai primi posti. Dividono il comando della la classifica i gardesani Edoardo e Alex Brighenti (Fraglia Vela Malcesine) e Leonardo Vadagnini e Clarissa Vedovelli (Circolo Nautico Brenzone) entrambi con sei punti, seguiti da Gabriele Gesi e Davide Simoni (CN Follonica) e Ludovico Zambelli e Sofia Titolo (CN Cervia Amici della vela) con otto punti.

Domani, seconda giornata di regate, con segnale di avviso per la prima prova alle ore 12.

Photo gallery

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE