SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Pallanuoto, la Lifebrain Sis Roma al secondo posto nel campionato di serie A femminile

La sfida stellare con l'Ekipe di Catania ha evidenziato la giovane età delle romane che, se tecnicamente valgono le siciliane, sono mancate in esperienza ed hanno subito la partenza a razzo delle ospiti che si sono aggiudicate il big match per 11-9

printDi :: 06 dicembre 2020 19:30
Pallanuoto, la Lifebrain Sis Roma al secondo posto nel campionato di serie A femminile

(AGR) La Lifebrain Sis Roma nella sfida stellare per il primato nel massimo campionato di pallanuoto non ce l’ha fatta ed ha ceduto, con l’onore delle armi, alle catanesi dell’Ekipe. La partita si è svolta nel palanuoto sul lungomare di Ostia.  E’ stato un certo timore reverenziale verso le quotate avversarie a farmare le romane, tutte giovanissime e con una grande voglia di vincere. Ma il primo tempo ed una partenza sbagliata sono state fatali alle ragazze di Marco Capanna. Il primo tempo si è chiuso, infatti, sul 5-2 per le siciliane. Da quel momento però si è vista un’altra partita, quasi che le romane si fossero sbloccate e pronte alla rimonta, disputando un secondo e terzo tempo in rimonta. La partita è finita 11-9 per le siciliane che nelo secondo e terzo tempo hanno dovuto cedere il controllo del gioco e subire una parziale rimonta.

La Lifebrain SIS Roma chiude, comunque, al secondo posto questa prima fase del Campionato, il coach Marco Capanna è soddisfatto: “Le avversarie di oggi hanno maggiore esperienza e fisicità ed hanno sfruttato al meglio il loro potenziale nel primo tempo dove le ragazze si sono fatte sorprendere nell’ uno contro uno. Per quattro tempi abbiamo dovuto recuperare un gap con grande intensità e volontà.

Per due volte ci siamo avvicinati al -1 ma dobbiamo diventare più cinici e solidi: non possiamo prendere 8 gol nei primi due tempi ma imparare a difenderci meglio con distanze migliori ed una personalità maggiore. Abbiamo un margine enorme di miglioramento ma dobbiamo imparare a combattere dal primo secondo.

Sicuramente abbiamo bisogno di stare insieme più degli altri perché siamo una squadra giovane ed aspetto di riavere tutte le ragazze da fine gennaio per lavorare assieme. La mia intenzione era quella di regalare un’ulteriore soddisfazione alla società che si sta impegnando molto ed in parte ci siamo riusciti: siamo stati dinamici, abbiamo provato cose nuove anche riuscendoci. Tuttavia il risultato non è arrivato ma guardiamo al futuro, abbiamo tempo e qualità per migliorare e ribaltare il gap che ci divide dalle siciliane”.

Lifebrain SIS Roma: Sparano, Tabani, Galardi, Avegno 3, Giustini 1, Iannarelli, Picozzi 2, Sinigaglia, Nardini 1, Di Claudio 2, Storai, Papi, Brandimarte.

All. CAPANNA

Ekipe Orizzonte:

Gorlero, Ioannou, Garibotti 2, Viacava, Aiello, Barzon, Palmieri, Marletta, Emmolo, Vukovic, Riccioli, Spampinato, Condorelli

All. MICELI

Per le foto: Gruppo Editoriale LiveMedia - Luigi Mariani.

Photo gallery

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE