SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Natale, a Fiumicino l'atletica fa festa con lo "Staffettone"

Durante la manifestazione alla quale hanno partecipato tantissimi piccoli atleti nella fascia d'età dai 5 ai 18 è stata inaugurata anche la pedana per il salto in alto. Nei 5 mila maschili vince Luca Santorum (Acquacetosa), nel femminile Giovanna Ungania (Ostia) terza Cecilia Flori (Fiumicino)

printDi :: 19 dicembre 2021 12:49
podio femminile 5 mila: Giovanna Ungania, Kalliopi Schistocheili ,Cecilia Flori

podio femminile 5 mila: Giovanna Ungania, Kalliopi Schistocheili ,Cecilia Flori

(AGR) Oltre 150 piccoli atleti, dai 5 ai 18 anni, circa 90 runners provenienti da tutto il Lazio e i giovani campioni del salto in alto sono stati i protagonisti, sabato 18 dicembre, del primo grande appuntamento dedicato all’atletica a Fiumicino. Un vero e proprio galà dello sport, organizzato dall’Asd Atletica Villa Guglielmi, nel rispetto delle norme antiCovid 19 con green pass obbligatorio, nella pista dello Stadio Vincenzo Cetorelli di Fiumicino.

Lo “Staffettone e i 5000 di natale” insieme alla grande inaugurazione del salto in alto sono stati l’occasione per festeggiare il record di iscritti all’associazione sportiva leader del settore sul litorale. Nel segno di Tamberi, Jacobs, Palmisano la giornata si è animata fin dalle prime ore del mattino. Un circuito e una 4x100, a emulare gli staffettisti d'oro, hanno aperto la manifestazione. Si è poi passati all’inaugurazione della nuova struttura del salto in alto, la prima presente del territorio, insieme giovani campioni dell’Alto in Italia come Francesco Pavoni, Matteo Di Carlo, Elisa Marcovaldi, Bianca Vagnoli.

Nel pomeriggio protagonisti sono stati i 5000 in pista che hanno visto primeggiare tra le tre serie maschili Luca Santorum della Roma Acquacetosa in 15:46.37, secondo Danilo Martin del Gsbr in 15:49.53, terzo gradino del podio per Federico Roncaccia dell’Atletica Roma Acquacetosa che ha chiuso in 15:55.51. In campo femminile prima Giovanna Ungania della Oso Old Stars Ostia in 19:17.36, seconda Kalliopi Schistocheili dell’Asd RomaAtletica Footworks in 19:30.43, terza classificata Cecilia Flori dell’Asd Atletica Villa Guglielmi che ha chiuso in 19:45.67.

«E’ stata una grande giornata all’insegna dei valori dello sport e della condivisione – ha commentato il presidente dell’ASD Atletica Villa Guglielmi Ludovico Nerli Ballati – la riscoperta degli spazi all’aperto durante la pandemia ha coinciso con un crescente interesse per gli sport outdoor, una tendenza in costante crescita per tutto il settore dell’atletica del litorale che ha portato l’ associazione a voler investire per il futuro. Seguendo questo principio abbiamo aggiunto alle tante attività anche la disciplina del salto in alto per i ragazzi e ragazze della nostra scuola di atletica. L’evolversi della pandemia ci ha costretto a rinunciare alla nostra gara regina su strada, la Best Woman, ma con questa bella giornata di sport abbiamo voluto premiare i tanti ragazzi e ragazze della scuola che hanno sofferto in questi due anni gli effetti della pandemia. Ringraziamo l’amministrazione comunale per la partecipazione, la Fidal, la Uisp, la Croce Rossa di Fiumicino e gli sponsor che hanno sostenuto questa iniziativa».
 

Photo gallery

podiio maschile 5 mila Luca Santorum, Danilo Martin ,Federico Roncaccia dell’Atletica Roma Acquacetosa
inaugurata pedana salto in alto a Fiumicino

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE