SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Esame di francese per la SIS Roma nell'ultima partita del girone, ieri battute le ungheresi del Ferencvaros (8-4)

La SIS ROMA ha sconfitto nell’ultima partita della giornata le magiare del Ferencvaros di Budapest ed ora può iniziare a sognare. Oggi ultime partite del torneo di qualificazione alla Coppa dei Campioni, per la SIS sfida con il Lille terzo in classifica.

printDi :: 21 novembre 2021 09:48
Sis roma tiro da fuori foto Domenico Cippitelli

Sis roma tiro da fuori foto Domenico Cippitelli

(AGR) La SIS Roma fa sua la sfida (8-4) con il titolato FTC-Telekom Budapest e mantiene saldamente la testa della classifica del girone di qualificazione4 alla Coppa dei Campioni e oggi se la vedrà (ore 12,30) con le francesi del Lille, squadra ostica che si gioca il terzo posto in classifica in una sfida a distanza proprio con le magiare. Le ungheresi del Ferencvaros di Budapest erano la squadra più temuta da parte del tecnico Marco Capanna, l’aveva detto prima dell’inizio del torneo, ed infatti, le magiare hanno impegnato seriamente la SIS Roma che alla fine, dopo aver sbagliato tanto nel secondo e terzo tempo, ha resistito ed ha inanellato la quarta vittoria consecutiva nel girone B di qualificazione alla seconda fase della Coppa dei Campioni. La SIS Roma ha vinto perché ha voluto ed inseguito con più determinazione e voglia la vittoria, ma non è stato facile.

Una partita dai due volti, nel primo tempo alla SIS Roma riuscivano quegli scambi veloci che sono la sua specialità, con Silvia Avegno autrice di una doppietta con la quale ribaltava l’iniziale vantaggio delle ungheresi. Passata in vantaggio la squadra romana piazzava un doppio colpo che tramortiva le ungheresi, prima colpiva Sofia Giustini che trovava l’angolo opposto a quello che invece aveva centrato prima l’Avegno e poi con un tiro da centrocampo, Domitilla Picozzi sorprendeva il portiere e raccoglieva applausi a scena aperta. Il primo tempo si chiudeva con un 4-1 che puniva le ungheresi.

Nel secondo tempo accadeva quello che nessuno si aspettava, la SIS continuava a giocare bene, sprecava due rigori sacrosanti e non inquadrava più la porta avversaria, le ungheresi si ricompattavano, applicavano una marcatura asfissiante a tutta vasca e rosicchiavano il vantaggio fino a rimontare sul 3-4. Il terzo tempo finiva in parità (1-1) e la SIS restava in vantaggio di un goal.

Il Ferencvaros a questo punto tentava il tutto per tutto, giocava a tutto campo, scompigliando gli schemi delle romane che però, a metà tempo, con Giuditta Galardi segnavano la sesta rete. Il Ferencvaros reagiva d’istinto ed andava avanti, nel rovesciamento difronte Domitilla Piccozzi, il capitano, realizzava la settima marcatura ed a due minuti e mezzo dal termine chiudeva la partita. L’ultimo goal di Agnese Cocchiere fissava il punteggio sull’8-4.

La terza giornata era quella del doppio confronto, la SIS Roma ha affrontato alle 12,30 le Sirenes Malta travolgendole con un 31-4 senza storia e centrando la terza vittoria. Questa mattina ultima partita del torneo, ore 12,30 con le francesi del Lille che navigano in terza posizione ma devono guardarsi dalle ungheresi. Nel resto delle partite odierne va segnalata la vittoria delle spagnole del Mediterrani Barcellona proprio sulle transalpine, che in serata si sono rifatte ai danni delle olandesi.

Photo gallery

Sis azione d'attacco foto Domenico Cippitelli
Marco Capanna invita la squadra alla calma foto Domenico Cippitelli

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE