SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Fiumicino, stagione balneare alle porte: servono presidi sanitari per evitare tragedie

"Dieci anni orsono, sulle nostre spiagge - scrive Orazio Azzolini, circolo Energie per Fiumicino - erano presenti 5 presidi sanitari, dotati di ambulanza, medico ed infermiere, pronti ad intervenire in caso di malori durante il periodo estivo"

printDi :: 13 aprile 2022 12:09
Fiumicino, stagione balneare alle porte: servono presidi sanitari per evitare tragedie

(AGR) "Durante l’inverno a Focene abbiamo vissuto lo spiacevole incidente accaduto alla giovane turista tedesca che era in visita sul nostro territorio - scrive Orazio Azzolini, presidente del circolo Energie Per Fiumicino - Non vogliamo entrare nel merito della questione, dove sono ancora in corso le indagini della procura di Civitavecchia, ma tale situazione accende ancora un campanello di allarme sulla questione sanitaria del Comune di Fiumicino. 

Per l’ennesima volta, dobbiamo segnalare la mancanza di un Ospedale e di un Pronto Soccorso nel nostro Comune, nonostante i quasi 100.000 abitanti. Inoltre, come ben sappiamo, tra circa una ventina di giorni, aprirà la ‘’stagione balneare’’ che attirerà sulle nostre spiagge tantissimi bagnanti.
Proprio in relazione a quanto sopra, vogliamo ricordare che circa dieci anni orsono, sulle nostre spiagge, erano presenti 5 presidi sanitari, dotati di ambulanza, medico ed infermiere, pronti ad intervenire in caso di malori durante il periodo estivo. Tale servizio, che veniva svolto in maniera esemplare dalla locale Protezione Civile ‘’Nuovo Domani’’, vantava ben 5 ambulanze collocate ad Isola Sacra, Focene, Fregene, Maccarese e Passoscuro, dando maggior sicurezza ai bagnanti. 

Ricordiamo ancora i salvataggi fatti dai medici e dagli infermieri che presidiavano le spiagge, dando supporto ai ragazzi che lavoravano come bagnini di Salvataggio. 
Peccato però che, nonostante le strutture siano state risistemate, resteranno inutilizzate anche nel prossimo periodo. Ma la sicurezza dei nostri concittadini - conclude Azzolini -  e di chi viene a soggiornare sul nostro territorio, dovrebbe essere di primaria importanza. Sarebbe utile che l’Amministrazione si attivi in maniera seria per far ripartire tale servizio presso gli organi regionali, in modo da dare maggiori servizi alla comunità


Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE