SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Covid-19 Flavio Insinna consegna i pacchi di Emergency a Roma

Oggi 13 febbraio l'attore e comico televisivo ha affiancato i volontari nella distribuzione dei generi di prima necessità per il progetto "Nessuno escluso". Insinna: centinaia di famiglie costrette a scegliere tra comprare medicine o comprare da mangiar

printDi :: 13 febbraio 2021 17:08
Flavio Insinna

Flavio Insinna

(AGR) Dopo essersi unito ai volontari di EMERGENCY di Catanzaro, sabato 13 febbraio l’attore Flavio Insinna è tornato a consegnare i pacchi. Non quelli di un quiz televisivo, ma i pacchi solidali distribuiti dall’organizzazione umanitaria che, con il progetto "NESSUNO ESCLUSO", consegna beni di prima necessità alle famiglie in difficoltà economica per la pandemia a Roma, Milano, Napoli, Catanzaro e Piacenza. Il conduttore de L’Eredità ha raggiunto quindi il magazzino romano di EMERGENCY in cui vengono confezionati e smistati i pacchi per affiancare i volontari nella distribuzione.  “Anche a Roma, la mia città, centinaia di famiglie sono costrette a scegliere tra comprare le medicine o comprare da mangiare – ha dichiarato Flavio Insinna –. Sembra impossibile, ma è così. Sembra un incubo, invece è la realtà. Per questo sono come sempre al fianco dei volontari di EMERGENCY che da mesi si occupano di queste famiglie. Aiutiamo, aiutiamoci”. 

“NESSUNO ESCLUSO. Neanche chi è ora in difficoltà” è un programma di sostegno iniziato lo scorso maggio che, in tutta Italia, ha consegnato 80.498 pacchi (di cui 65.096 pacchi alimentari e 15.402 pacchi igiene) a 2.780 famiglie grazie all’aiuto di circa 1.000 volontari. Nella sola città di Roma vengono consegnati circa 500 pacchi a settimana da giugno 2020. Nel pacco settimanale, composto in base al numero dei componenti del nucleo familiare, ci sono beni alimentari di base come latte, olio, pomodoro e pasta. A cadenza mensile vengono invece consegnati alle famiglie prodotti per l’igiene personale e della casa come detersivi, dentifrici e saponi.
 

“Sette mesi di esperienza con questo progetto a Roma ci hanno insegnato molte cose - spiega Pietro Protasi, responsabile dell’Ufficio coordinamento volontari di EMERGENCY –. Moltissime famiglie si sono trovate improvvisamente in grave difficoltà in seguito alla pandemia e purtroppo, in questi mesi, la situazione non è migliorata: con un sostegno costante e prolungato nel tempo, NESSUNO ESCLUSO ha potuto sollevare queste famiglie almeno dalla preoccupazione di provvedere al reperimento dei beni di prima necessità. Un intervento importante anche per non far sentire sole le persone in un momento di fragilità, realizzato grazie alla preziosa collaborazione con le istituzioni e con altre organizzazioni di volontariato sul territorio”.   A Roma il progetto NESSUNO ESCLUSO non sarebbe stato possibile senza la collaborazione di una rete di associazioni che hanno affiancato i volontari di EMERGENCY nella distribuzione settimanale dei pacchi: AGESCI Lazio, CNGEI Roma, Podistica Solidarietà, Runners for Emergency, Libera - Presidio VII Municipio "Rita Atria", Nessun Dorma, CIP - Centro di Iniziativa Popolare, i volontari della Banca d'Italia, CSOA La Strada, Casetta Rossa, Protezione Civile "Brigata Garbatella, Scuola Libera Tutti e La Villetta. 

Questo progetto è reso possibile anche grazie alla generosa partecipazione delle aziende che hanno donato a EMERGENCY i loro prodotti: https://www.emergency.it/aziende/nessuno-escluso/. 

foto Emergency - Marco Palombo

Photo gallery

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE