SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

S.I. X Municipio: consentire a tutti l'accesso ai Centri di Raccolta AMA....si rischia di far lievitare le discariche

Manuela Fuso (SCE): per l'accesso ai Centri di Raccolta rifiuti, chiedere l’ultima fattura pagata Ta.Ri. significa incentivare le discariche abusive. Si usino i canali telematici per scovare gli evasori ma si consenta a tutti di conferire i rifiuti nei Centri

printDi :: 31 luglio 2021 15:38
S.I. X Municipio: consentire a tutti l'accesso ai Centri di Raccolta AMA....si rischia di far lievitare le discariche

(AGR) "Sul sito AMA l’indicazione è categorica: “L'accesso al Centro di Raccolta è consentito alle sole utenze domestiche iscritte ai ruoli Ta.Ri. e in regola con il pagamento, alla guida di mezzi inferiori a 35 quintali ed escluso conto terzi. È necessario quindi portare con sè copia dell’ultima fattura pagata e documento di identità dell’intestatario della Ta.Ri”. Con questa modalità -  dichiara Manuela Fuso (candidata Sinistra Civica Ecologista nel Municipio X di Roma Capitale) - chi non paga la Ta.Ri e deve smaltire degli ingombranti, oppure rifiuti con alta tossicità derivanti da ristrutturazioni e quant’altro, continuerà tranquillamente ad evadere la tassa sui rifiuti perché provvederà allo smaltimento degli stessi altrove, magari con l’abbandono per la strada o peggio nei canali di bonifica e nelle aree verdi del nostro territorio.

Non ci vuole un premio Nobel per la fisica - continua la Fuso - per capire che la lotta all’evasione tariffaria deve essere condotta in altro modo, utilizzando ad esempio tutti i canali telematici di cui dispone il Comune di Roma. Pensare di scovare l’evasore Ta.Ri. semplicemente perché gli si nega l’accesso al Centro di Raccolta è una colossale idiozia che rischia di aumentare gravemente il numero di discariche abusive, già fuori controllo, presenti nel nostro Municipio. Ovviamente, in questo ultimo caso, a rimetterci sono sempre i cittadini più “periferici”, cioè quelli che si trovano a sopportare da un lato l’assenza dell’Amministrazione e dall’altro l’inciviltà di alcuni cittadini. Un combinato disposto devastante. Serve lungimiranza ma soprattutto serve evitare di prendere in giro le persone. Una cosa è la raccolta dei rifiuti e la possibilità di conferire gli stessi nei Centri di Raccolta, altra cosa è la lotta all’evasione tariffaria.  I Centri di Raccolta devono poter accogliere, indistintamente, i rifiuti di tutti i cittadini, senza distinzioni, solo così si potrà evitare il proliferare delle discariche abusive. La carenza di personale e l’assenza di una politica efficace relativa alla raccolta e allo smaltimento dei rifiuti ingombranti sono aspetti che non possono essere scaricati sulle spalle dei cittadini, soprattutto di quelli più fragili. Serve responsabilità".

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE