SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Roma pulita, il sindaco Roberto Gualtieri vara il piano straordinario

Sono cinque le operazioni di pulizia fondamentali. Spazzamento delle strada, rimozione delle discariche abusive, igienizzazione dei cassonetti e raccolta rifiuti abbandonati vicino ai contenitori, a seguire scatta la cura del verde e pulizia delle caditoie e tombini per evitare gli allagamenti.

printDi :: 02 novembre 2021 17:30
Roma pulita, il sindaco Roberto Gualtieri vara il piano straordinario

(AGR) Roma pulita, il sindaco Roberto Gualtieri accellera e schiera mille operatori Ama in campo. 40 milioni sono, come annunciato, i fondi previsti suddivisi in cinque operazioni di pulizia fondamentali, ossia: spazzamento delle strada, rimozione delle discariche abusive, igienizzazione dei cassonetti e raccolta, almeno ogni tre giorni, dei rifiuti abbandonati vicino ai contenitori, a seguire, con il coordinamento del Dipartimento dell’Ambiente scatta la cura del verde e pulizia delle caditoie e tombini per evitare gli allagamenti.

Questa mattina l’annunciata conferenza stampa del sindaco in Campidoglio, ma il piano sarebbe già partito da ieri mattina con lo spazzamento del lungotevere e prosegue oggi su via Nomentana, fino a protrarsi per due mesi fino a Natale e Capodanno compresi. Il piano ha poi spiegato Gualtieri in realtà è una sorta di schema di riferimento che dovrà diventare permanente per garantire la pulizia della città. Il filo conduttore è il miglioramento del coordinamento dei soggetti coinvolti. Il sindaco Gualtieri incassa subito l’appoggio del circolo Pd AMA che in una nota firmata da Flavio Vocaturo aggiunge: “Il programma che oggi il Sindaco ha presentato prevede 4 mila passaggi di pulizia straordinaria per rimuovere i sacchetti accumulati fuori dai cassonetti, a causa del ciclo di smaltimento carente di impianti.

Per questo enorme sforzo saranno impiegati più di 1.000 operatori Ama che avranno a disposizione per lo sblocco degli straordinari 3 milioni già finanziati grazie al patto di produttività. Le ditte esterne saranno finanziate grazie all'attivazione di un appalto rimasto fermo con fondi del Giubileo straordinario del 2015 e si occuperanno rispettivamente di pulizia del verde e della pulizia delle caditoie.

Ora ci auguriamo come lavoratori e cittadini che Ama abbia una dirigenza all'altezza della questione sul sistema organizzativo e strutturale e che possa lavorare in sintonia con i municipi, i quali devono attivarsi velocemente per non rimanere indietro al programma di Roma Capitale”

Per il verde, infine,il piano prevede un investimento di 3,2 milioni di euro e saranno utilizzate per questi interventi le otto ditte esterne già individuate: subito saranno impegnati un totale di 120 operatori e 40 mezzi che diventeranno 168 e 56 mezzi nel prossimo mese di dicembre

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE