SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Roma, Protezione Civile, i mancati finanziamenti complicano i servizi estivi dei volontari

FdI è particolarmente severa sulla decisione assunta dalla Giunta Raggi di non rifinanziare le quote spese per le associazioni di volontariato. A settembre i seervizi di protezione del verde da incendi e degrado potrebbe essere sospeso

printDi :: 07 agosto 2021 22:09
Roma, Protezione Civile, i mancati finanziamenti complicano i servizi estivi dei volontari

(AGR) "Appare senza senso la decisione della Giunta Raggi di non inserire nel bilancio del Comune di Roma le quote per rifinanziare le associazioni di volontariato che svolgono attività di Protezione Civile. - si legge su una nota di FdI - Se come sembra a settembre non arriveranno i rimborsi, difficilmente potranno essere operative e continuare a svolgere servizi fondamentali per la salvaguardia del territorio e della popolazione come l'Antincendio Boschivo (Aib), assolutamente necessario dato l'alto rischio di fiamme nei mesi estivi.

Altrettanto grave il danno provocato dalla Regione Lazio che non avendo protetto il data base, in seguito all'attacco di pirateria informatica, non ha più il Sistema Operativo (Mgo), attraverso il quale si inoltrano alla Protezione Civile le richieste d'intervento in caso di calamità naturale ed altre emergenze. A causa di questa ennesima inefficienza dell'Amministrazione Zingaretti sarà praticamente impossibile contattare rapidamente i rispettivi specialisti a seconda delle operazioni da svolgere. A complicare ulteriormente il quadro – conclude la nota - si aggiunge anche la perdita dell'archivio regionale storico ed anagrafico delle organizzazioni volontaristiche".

Ancora una volta sono le associazioni di volontariato a pagare le conseguenze di una cattiva amministrazione comunale e regionale - afferma Francesco Bucci, Dirigente X Municipio di Fratelli D’Italia - sono le stesse associazioni che da inizio pandemia si occupano di garantire la sicurezza ai cittadini e ora in questa difficile stagione estiva sono costretti a lavorare senza ricevere dalle istituzioni i rimborsi per le spese e le attrezzature”

foto francesco Bucci

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE