SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Regione Lazio, case pubbliche alle donne vittime di violenza

Michela Califano (Pd Lazio): con questa delibera la regione compie un ulteriore passo in avanti oltre il "contributo di libertà" assegnando alloggi pubblici e e dando l'opportunità a queste donne di liberarsi dei loro aguzzini

printDi :: 22 aprile 2020 17:14
Regione Lazio, case pubbliche alle donne vittime di violenza

(AGR) "L’ultimo caso di violenza su una donna è di lunedì. Volto tumefatto dalle botte di un compagno aguzzino. Abbiamo messo il contrasto a questo schifoso crimine in cima alle nostre priorità. Inaugurato centri antiviolenza e case rifugio, per dare un sostegno, psicologico e alloggiativo immediato, alle donne che hanno subito maltrattamenti.

Messo in bilancio fondi per il cosiddetto ‘Contributo di libertà’ che aiuta le donne a essere indipendenti in attesa di trovare un’occupazione, sostenendole nel pagamento dell’affitto, delle utenze, dei generi di prima necessità e a soddisfare le naturali esigenze dei propri bambini. Oggi facciamo un ulteriore passo in avanti, destinando alloggi pubblici a chi ha subito violenza. Grazie a una delibera di giunta il Lazio diventa una delle Regioni modello in Italia, dando un’opportunità concreta per liberarsi da queste ignobili catene. Perché è la libertà è la vera ‘arma’ per combattere e annientare questa piaga. Un ringraziamento va al Presidente Zingaretti, al vicepresidente Leodori a tutti i membri della giunta regionale che hanno portato a compimento uno dei primi punti che ci eravamo dati a inizio mandato". Ha dichiarato il consigliere regionale del Pd Lazio, Michela Califano

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE