SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Primarie del Pd, Antonio Caliendo rilancia la sua Ostia

Antonio Caliendo, 39 anni, va avanti senza l’aiuto del partito che invece di lasciare la scelta ai cittadini “influenza” il possibile esito delle primarie. "Il mio obiettivo principale è sempre stato lavorare per migliorare la qualità della vita dei cittadini"

printDi :: 18 giugno 2021 12:04
Antonio Caliendo

Antonio Caliendo

(AGR) Resiste. Va avanti lo stesso, Antonio Caliendo, 39 anni, va avanti da solo, senza l’aiuto del partito o di gran parte del partito che invece di lasciare la scelta ai cittadini “influenza” il possibile esito delle primarie indicando in Mario Falconi “il candidato migliore”. Intorno a Caliendo si è però stretta una fetta importante del Pd, uno schieramento il cui peso non si può trascurare ed anche tanti cittadini, poco attratti dalla politica, ma pronti a sostenerlo. Le primarie del 20 giugno per scegliere il candidato presidente del X Municipio sono un enigma, dall’urna uscirà un vincitore che potrebbe essere indebolito dalle lotte interne. Con Caliendo, ieri sera ad Ostia Antica c’erano la deputata ed ex-ministro Beatrice Lorenzin, la consigliera regionale Michela Califano, la consigliera comunale Svetlana Celli,l’ex-deputato Umberto Marroni e decine di cittadini. Il suo manifesto elettorale vuole una città dinamica ed internazionale, dalla vocazione turistica e location ideale per lo sport. Il lavoro è l'arma per sconfiggere la criminalità urbana.

Ecco le sue parole: “Ho ricoperto diversi incarichi politici e amministrativi sul litorale: sono stato consigliere e assessore ai Lavori Pubblici. - ricorda Antonio Caliendo - Il mio obiettivo principale è sempre stato lavorare per migliorare la qualità della vita dei cittadini. Il mio sogno: traghettare questa città verso il futuro con tutte le energie e le competenze che negli anni ho acquisito. Il mare di Roma, lo sappiamo, ha delle potenzialità straordinarie. Lavorerò per rendere questa città dinamica, vivace ed internazionale, restituendo la vocazione turistica a questo luogo dal sito archeologico più esteso al mondo, dove la storia, l’arte e l’anima balneare di una città si esprimono nelle sue spiagge, nei ristoranti e locali sul mare.

Ho intenzione di valorizzare il suo straordinario entroterra, Ostia Antica ed il suo verde, i quartieri alle periferie del Municipio che vivono di risorse inestimabili. E poi i parchi, le tenute, le pinete ed il lungomare rendono il mare di Roma il luogo ideale per lo sport e per un futuro al centro dell’universo green”.

“Un progetto condiviso che pone le basi nella crescita culturale e civica, nella valorizzazione degli asset imprenditoriali, nella piena espressione della vocazione turistica, nello sviluppo sostenibile delle sue risorse, nell’afferrare le opportunità che la ripresa economica manifesta. La mia idea è poter realizzare un Distretto digitale e moderno, con un’identità forte, un polo di start up innovative e co-working, interconnesso ad asset presenti come l’hub internazionale di Fiumicino e con il Polo farmaceutico di Ardea e Pomezia: un progetto di sviluppo occupazionale che integri l’economia del mare e le potenzialità artigianali con l’innovazione tecnologica e la sostenibilità ambientale”.

Antonio Caliendo ha un’idea precisa: “Si potrà eliminare il fenomeno della criminalità organizzata, solo creando i presupposti di una cultura del lavoro efficace e moderna, con finalità occupazionali diversificate, avvicinando lo Stato alla città, togliendo spazio a chi non merita di rappresentarci. Credo nel decoro e la sicurezza dei nostri quartieri, rimettendo al centro della questione sociale quel senso di appartenenza ad una comunità che pone una forte radice di senso civico e contrasto al crimine, con strumenti legislativi e leggi regionali già presenti ma non utilizzate fino ad ora. Il cambiamento deve essere culturale. Io ci sono e riparto da qui”

Domenica prossima, 20 giugno, ci saranno le primarie per scegliere il candidato Presidente del X Municipio. Per votare è necessario UN DOCUMENTO e la TESSERA ELETTORALE. Bisogna recarsi ESCLUSIVAMENTE al gazebo previsto in corrispondenza al proprio seggio. Di seguito sono indicati i seggi e i gazebo corrispondenti.

Photo gallery

Antonio Caliendo tra la gente

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE