SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Primarie del centrosinistra per il X Municipio, presentati i tre candidati ai cittadini

Corsa a tre nel X Municipio per sfidare il centrodestra ed i pentastellati. Le primarie del 20 giugno sceglieranno il candidato alla poltrona di presidente, sono: Antonio Caliendo (Pd), Franco De Donno (Lab. Civico X) e Mario Falconi (Pd)

printDi :: 05 giugno 2021 19:15
Di Stefano segr. Pd e Antonio Caliendo candidato pd

Di Stefano segr. Pd e Antonio Caliendo candidato pd

(AGR) Prove tecniche di primarie del centrosinistra che ha presentato (in via Masr Rosso presso la sede di Sinistra Italiana), questa mattina, i candidati che si misureranno nelle primarie per aggiudicarsi il ruolo di “aspirante” alla poltrona del presidente del X Municipio. Il segretario del Pd X Municipio Flavio De Santis ha presentato:Antonio Caliendo, Franco De Donno e Mario Falconi. “Riteniamo che tutti e tre esprimano il giusto mix di rappresentatività, esperienza e attaccamento al territorio”. Ha detto Flavio De Santis, segretario PD X Municipio - Dal confronto tra loro siamo certi emergerà la persona giusta, in grado di lanciare la sfida al centrodestra, con l’unico obiettivo di risollevare un territorio in stato di profonda prostrazione. Mi auguro una grande partecipazione alle Primarie del prossimo 20 giugno”

“Non c’è divisione tra noi tre – esordisce Antonio Caliendo, già ex-assessore municipale e con una lunga militanza nel Pd del X Municipio. Ha iniziato la sua “carriera” politica con Paolo Orneli ed oggi si rimette in gioco – guardo alle prossime elezioni amministrative ed avverto una grande voglia di riscatto di tutto il centrosinistra. Le mie priorità sono: un rilancio turistico, l’occupazione, sopratutto quella giovanile ed un impegno concreto a favore della legalità. Per difendere la legalità ho imparato che bisogna combattere su due fronti, da un a parte promuovere la cultura e dall’altra rilanciare l’occupazione. Devono essere i nostri due obiettivi fondamentali. Poi c’è il decoro e la sicurezza di questo territorio, temi fondamentali che non possiamo continuare a lasciare alla destra. E’ un momento difficile ma avverto la voglia di riscatto, di rilancio dell’azione politica che deve promuovere, innanzitutto, l’inclusione sociale”.

Franco De Donno, consigliere municipale da tre anni , eletto con la lista civica Laboratorio Civico X, ha diretto la Caritas ed è stato v.parroco di S. Monica: “Ho iniziato a fare politica su invito di un gruppo di giovani tre anni fa. E’ un momento difficile ma con l’unità del centrosinistra che stiamo sviluppando possiamo superare l’attuale situazione. Se mi sarà data l’opportunità sarò un presente sempre presente ai Consigli municipali e sopratutto andrò a parlare conla gente, a guardare con i miei occhi quanto accade fuori dal palazzo del Governatorato. Ritengo fondamentale stimolare la partecipazione popolare alle decisioni. Eventuali decisioni devono essere frutto di osservazione diretta e non riportate da terze persone. Dobbiamo incontrare e rendere partecipi gli invisibili. Ho conosciuto il silenzio e la dignità dei poveri che debbono avere un ruolo. Credo in una politica partecipativa per difendere i diritti di tutti. Il parco della Madonnetta resta ancora nell’abbandono, ritengo che dobbiamo andare in Campidoglio e rivendicare i bisogni prioritari del territorio”.

Mario Falconi, terzo candidato, è un medico, impegnato da sempre sul nostro territorio. Dirigente di lungo corso, è stato Presidente dell'Ordine dei Medici di Roma, Presidente del Tribunale dei diritti e doveri del medico, Vicepresidente dell'Enpam e vanta una lunga esperienza come Segretario Nazionale del maggior sindacato dei medici di famiglia, la Fimmg.

“Non pensavo oggi di trovarmi qui. Sono stato chiamato, non so da chi….ma sono stato chiamato. Ho impiegato alcuni giorni prima di accettare ed alla fine ha prevalso il cuore. Sono innamorato di questo territorio, vivo all’Infernetto, ho lavorato come medico alla Villa del Lido dove mia moglie ha partorito i miei tre figli. Primo obiettivo che mi sono posto? Dobbiamo ripristinare l’ascensore sociale, ridare fiducia e speranza ai giovani. In se4condo luogo: occorre sostenere le persone fragili, per capirci: uno non vale uno se non si hanno le stesse opportunità. Oggi sono qui per promettervi il massimo impegno, com’è mia abitudine. Questo è un territorio che ha tutto: mare, pineta e beni archeologici. Bisogna però recuperarne l’immagine, bisogna lavorare duro e sopratutto, dico a tutti fin da adesso che non andrò al palazzo del Governatorato per scaldare la sedia. Sarò un presidente scomodo, nel senso, che se anche il sindaco dovesse essere espressione del Pd se non farà quello che gli chiediamo per migliorare le cose diventerà...mio nemico. Inoltre il sindaco dovrà darci nuove deleghe, non si può governare un territorio come questo con poteri limitati”.

Photo gallery

Mario Falconi candidato presidente
presentazione candidati
Franco de Donno
Antonio Caliendo

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE