SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Pd AMA: stop all'abolizione della tassa di cremazione ad altro comune

printDi :: 29 dicembre 2020 15:37
Pd AMA: stop all'abolizione della tassa di cremazione ad altro comune

(AGR) “Ancora ieri – si legge su una nota del circolo Pd dell’Ama a firma di Flavio Vocaturo -  abbiamo appreso dai media locali e nazionali la gravità della situazione dei cimiteri capitolini. Decine di bare in fila in attesa della cremazione e una burocrazia infinita per le famiglie che attendono un posto per seppellire il proprio caro. Cinque anni fa Ama ha chiesto al Campidoglio di intervenire sulla questione ma, oltre ad una votazione in aula, non è stato fatto nulla, a partire dall'ampliamento dei cimiteri o dalla costruzione di nuovi forni per le cremazioni.

Oltre a questo – continua Vocaturo - è assurdo che una famiglia che sceglie di cremare il proprio caro in un altro comune, debba aspettare un'autorizzazione con tempistiche di circa 20 giorni e pagare una “tassa di cremazione” verso altro comune di circa 350 euro e la revisione del fornetto di euro 201, solo per sentirsi dire : " Nel Vostro fornetto entra una seconda urna".

IlPD Ama oltre al microchip da installare sulle bare per dare la possibilità alle famiglie di verificare il percorso del defunto fino alla fine, abbiamo proposto l'abolizione delle due tasse per il semplice motivo che oltre al disservizio, è assurdo far pagare due tasse inique di circa 550 euro alle famiglie. L'abolizione delle tasse è un atto dovuto da parte del Campidoglio verso la dignità delle famiglie che vivono il calvario del funerale”.

Photo gallery

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE