SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Ostia, sentenza del Consiglio di Stato concessioni balneari rinnovate fino al 2023, Ieva (M5S): avevamo ragione noi

Il Consiglio di Stato proroga le concessioni balneari fino a dicembre 2023. Decisione storica che indica una svolta chiara sulla futura gestione delle spiagge. Alessandro Ieva (M5S): il bando per rinnovo concessioni l'abbiamo pagato in termini di consensi elettorali, ma avevano ragione.

printDi :: 10 novembre 2021 12:56
spiagge Ostia

spiagge Ostia

(AGR) Il Consiglio di Stato ha prorogato le concessioni balneari attuali fino a dicembre 2023. Decisione storica che potrebbe aprire la porta a decine di ricorsi ma che indica una svolta chiara in quella che sarà in futuro la gestione delle spiagge. In particolare il Consiglio di Stato ha stabilito che per consentire alla pubblica amministrazione di “intraprendere sin d’ora le operazioni funzionali all’indizione di procedure di gara” e per “consentire a Governo e Parlamento di approvare una normativa che possa finalmente disciplinare in conformità con l’ordinamento comunitario il rilascio delle concessioni demaniali” le attuali concessioni demaniali marittime potranno continuare fino al 31 dicembre 2023.

A partire dal giorno successivo al 31 dicembre 2023, ha precisato il Consiglio di Stato, non ci saranno ulteriori possibilità di proroga, boccia anche qualsiasi tentativo di fuga in avanti della politica, ricordando che non sarà possibile procedere in tal senso nemmeno per via legislativa ed il settore sarà aperto alle regole della concorrenza. Dal 1 gennaio, in sostanza, scaduto tale termine “tutte le concessioni demaniali dovranno considerarsi prive di effetto, indipendentemente da se vi sia o meno un soggetto subentrante nella concessione”.

il nuovo gruppo consiliare M5S con Alessandro Ieva

il nuovo gruppo consiliare M5S con Alessandro Ieva

Una decisione salutata con grande favore dal M5S. Alessandro Ieva, capogruppo del M5S in X Municipio sulla decisione del Consiglio di Stato ha commentato: “La nostra azione politica è sempre stata rivolta a perseguire la legalità e l'interesse del bene collettivo. Abbiamo fatto scelte necessarie e pagato in termini di consensi elettorali, ma di fronte alla legalità non scendiamo a compromessi. Questo l'ho ribadito anche nel Consiglio municipale di insediamento della nuova amministrazione.

Tra le scelte impopolari c'è quella di aver avviato nel Municipio Roma X le procedure di gara per le concessioni balneari in scadenza 2020, ricevendo attacchi feroci dalla politica e dal comparto balneare. Non siamo mai stati contro l'imprenditoria, anzi, abbiamo scelto di seguire la legge europea proprio per la libera concorrenza invece di quella dello Stato che prorogava automaticamente le concessioni in scadenza 2020 di altri 15 anni dopo che anche la precedente era illegittima. È arrivata, dunque, la sentenza del Consiglio di Stato a darci ragione.

La proroga delle concessioni balneari sarà possibile solo fino al dicembre 2023, dopodiché non ci sarà alcuna possibilità di proroga ulteriore, neanche per via legislativa, lasciando spazio alle regole della concorrenza. Questa sentenza rende onore al nostro lavoro e a quello dei direttori e del personale dell'Ufficio Demanio del Municipio Roma X con i quali ho avuto il piacere di condividere questo percorso”.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE