SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Ostia, Mercato Quarto dei Mille aperto e senza rispettare le norme previste dal Decreto

printDi :: 11 marzo 2020 12:13
Mercato quarto dei mille

Mercato quarto dei mille

(AGR) Marco Possanzini, sinistra italiana “Presentata la diffida, o si rispettano le norme previste oppure, se non è possibile, i mercati vanno sospesi.   La situazione è difficile per tutti, in particolare per i commercianti e le attività che per essere svolte necessitano dell’apertura al pubblico. La Presidenza del Consiglio dei Ministri, con due successivi decreti, ha stabilito regole, comportamenti, sanzioni, al fine di prevenire a livello nazionale la diffusione del virus denominato “coronavirus”. Sono norme molto dure che determineranno enormi ripercussioni su tutti e tutte noi, di questo dobbiamo esserne ampiamente consapevoli così come dobbiamo essere consapevoli che la priorità adesso  è fermare i contagi. Prima fermeremo i contagi, prima torneremo alla nostra vita normale. Il divieto di assembramento in spazi pubblici o privati, le restrizioni che ognuno di noi è obbligato a rispettare, si applicano anche ai mercati rionali e comunali in genere, con l’obbligo di realizzare percorsi prudenziali li dove è possibile altrimenti è necessario disporre la chiusura temporanea degli stessi. Non c’è spazio per interpretazioni altre, o si applicano le norme del Decreto anti coronavirus oppure non si deve autorizzare l’attività. Questa mattina il Mercato Quarto dei Mille ha aperto i battenti come nulla fosse. Non c’erano indicazioni di nessun tipo, non erano indicati percorsi prudenziali così come le distanze minime da rispettare anche fra un banco e l’altro. Tutto è stato lasciato all’autodisciplina. Non va, così non può andare. Chi non ha aperto i battenti a Quarto dei Mille questa mattina lo ha fatto per una sua libera scelta e non perché qualcuno ha regolamentato l’attività in virtù del Decreto del Presidente del Consiglio. Ci chiediamo di cosa si sta occupando la Giunta Di Pillo in queste ore, Assessore alle attività produttive compreso, visto che per i mercati rionali sembra che non sia cambiato sostanzialmente nulla rispetto al passato. Siamo consapevoli del dramma che stanno vivendo i commercianti, tutti i commercianti ed i lavoratori autonomi in genere, ma prima usciamo dall’emergenza e prima torneremo alla nostra quotidianità. Dobbiamo capirlo, chi ci amministra lo deve capire assumendosi le responsabilità del caso senza paure o timori. Ieri abbiamo presentato una Diffida proprio per imporre il rispetto delle norme straordinarie anti contagio anche nei mercati rionali, valuteremo nelle prossime ore come procedere se non ci sarà un atteggiamento responsabile delle Istituzioni locali e cittadine. Segnaliamo che “l’assenza” della Sindaca Raggi non è un segnale confortante. Vedere che utilizza le pagine facebook per postare estratti del Decreto del Governo senza procedere ad alcuna azione concreta, visto il suo ruolo di prima cittadina della Capitale e di responsabile della salute pubblica, in grado di limitare i disagi dei cittadini e infondere un po’ di sicurezza negli stessi, ad esempio sanificando le strade o sospendendo i pagamenti dei tributi locali prolungando le scadenze degli stessi, è veramente molto triste e preoccupante".

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
x

ATTENZIONE