SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Ostia, la pista ciclabile.... senza progetto

Denuncia SI X Municipio:Progetto per la pista ciclabile ad Ostia Lido? Non c’è nessun progetto. Con la tinta hanno solo ridotto drasticamente la corsia di scorrimento realizzando una terza corsia stradale ad uso ciclabile che parte dall’ex Ufficio Tecnico

printDi :: 05 agosto 2020 16:36
Ostia, la pista ciclabile.... senza progetto

(AGR) "Progetto per la pista ciclabile ad Ostia Lido? Non c’è nessun progetto. Con la tinta hanno semplicemente ridotto drasticamente la corsia di scorrimento realizzando una terza corsia stradale ad uso ciclabile che parte dall’ex Ufficio Tecnico e non dal Porto di Roma. - afferma Marco Possanzini, portavoce SI -  Il tutto si completa con violazioni del Codice della Strada, fermate bus sospese sul lungomare, parcheggi eliminati, marciapiedi ridotti, dislivelli da superare e totale mancanza di connessione fra “rete” ciclopedonale e trasporto pubblico locale.  Cosa importa, infatti, se le persone che utilizzano il servizio pubblico di bus non potranno salire o scendere sul lungomare? Come dovrà fermarsi l'autobus che viaggia sul lungomare per far salire e scendere le persone in sicurezza visto che fra l'apertura porta e la fermata ci passa in mezzo la pista ciclabile?

Inoltre va detto che nel tratto fra lo Stabilimento Battistini e il varco pubblico previsto allo Stabilimento Marechiaro, la corsia ciclabile realizzata a suon di pennellate di bianco si mangerà tutti i parcheggi esistenti ed anche un pezzo di marciapiede visto che nei pressi dello Stabilimento Lido correrà proprio sul marciapiede. Come è possibile tanta sciatteria? L’articolo 232 del “decreto rilancio” contiene diverse misure per incoraggiare l’utilizzo di mezzi di trasporto sostenibili. Il comma 3 lettera A dell’articolo 232 del “decreto rilancio” stabilisce che all’articolo 3 del codice della strada, che elenca gli elementi realizzabili in una strada, è stata aggiunta anche la “corsia ciclabile”, "una parte longitudinale della carreggiata, posta a destra, delimitata mediante una striscia bianca discontinua, valicabile e ad uso promiscuo, idonea a permettere la circolazione sulle strade urbane dei velocipedi nello stesso senso di marcia degli altri veicoli e contraddistinta dal simbolo del velocipede".

Va avvisato ....dunque il Municipio X che la “corsia ciclabile” da loro disegnata sull’asfalto ammette il doppio senso di marcia e non un unico senso di marcia come prevede la bozza di “decreto rilancio” e quindi la modifica al Codice della Strada. Oltre alla totale mancanza di progettualità, basta pensare che la corsia ciclabile di recente tinteggiatura non tiene assolutamente conto dei nodi di scambio fra i capolinea dei mezzi pubblici e le aree di sosta bici, oltre alla totale insicurezza sia per i pedoni, soprattutto quelli che attraversano il lungomare, sia per i ciclisti vista la disomogeneità della corsia ciclabile, oltre al rischio di ingolfamento del traffico, oltre ad un colpo mortale inferto a chi prende il bus sul lungomare in quanto non potrà salire e scendere dalla vettura “fino a data da destinarsi”, c’è anche una palese violazione del codice della strada"

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE