SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Ostia, faccia a faccia con i balneari per il futuro delle spiagge

Martedì 12 maggio alle ore 16, al Palazzo del Governatorato, si svolgerà l’atteso incontro tra i balneari e l’amministrazione locale. Paolo Ferrara: le spiagge restano libere per affidarle a privati ci vorrebbero altri bandi per nuove concessioni demaniali

printDi :: 10 maggio 2020 20:46
Ostia, faccia a faccia con i balneari per il futuro delle spiagge

(AGR) Martedì 12 maggio alle ore 16, al Palazzo del Governatorato, si svolgerà  l’atteso incontro tra i balneari e l’amministrazione locale,  sarà presente il consigliere comunale Paolo Ferrara, l’obiettivo è quello di redigere, stando ad alcune indiscrezioni, l’Ordinanza che disciplinerà successivamente le attività balneari nell’estate 2020 su tutto il litorale romano.  “Smentisco categoricamente le “indiscrezioni” in cui si afferma che staremmo affidando le spiagge libere ai concessionari. L'incontro è finalizzato a comunicare ai concessionari le misure che l'amministrazione sta pensando di adottare per garantire la sicurezza sugli arenili ed avere su questo argomento un confronto e uno scambio di opinioni. Ribadisco, non c'è nessuna intenzione da parte dell'Amministrazione di dare in concessione spiagge o tratti…. di spiaggia libera..”.

Anche se avessimo voluto dare le spiagge libere ai concessionari degli stabilimenti – spiega Paolo Ferrara, consigliere comunale -  è necessaria una concessione demaniale marittima da assegnare con un bando pubblico che non c'è e non si può fare in questo momento  e sia chiaro – aggiunge Ferrara -  neanche la Regione può derogare a questo.  Inoltre, sui servizi offerti dai balneari  per le spiagge libere basterebbe vedere le gare affidate e in affidamento per capire che, invece,  sono tutte a carico dell'Amministrazione anche per questa stagione”. Martedì, dunque, la resa dei conti e forse avremo anche una possibile data per il via libera agli arenili

Se quelle indiscrezioni ….di affidamento delle spiagge pubbliche ai concessionari saranno malauguratamente confermate – afferma Marco Possanzini SI X Municipio -   e si procederà alla consegna agli attuali concessionari delle spiagge libere confinanti con gli stabilimenti, si avvierebbe di fatto il processo di privatizzazione degli arenili contenuto in un passaggio del nuovo PUA, laddove si prevede che il Concessionario di Ambito gestirà sia gli arenili in concessione sia quelli liberi. Le spiagge libere potrebbero diventare così un’appendice, di quelle in concessione. E’del tutto evidente che il mare e le spiagge si trasformeranno in qualcosa di esclusivo per gli “abbienti” e di totalmente escludente per gli altri cittadini”.

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE