SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Ostia Antica, S.I. X Municipio, l'abbattimento dei pini è uno sfregio, faremo un accesso agli atti per verificare

Sinistra Italiana X Municipio punta il dito contro l'abbattimento dei pini. Annunciato un accesso agli atti per portare nelle sedi competenti tutti i rilievi relativamente al taglio feroce di alberature all’interno di una delle aree più belle del mondo.

printDi :: 18 febbraio 2021 19:18
Ostia Antica, S.I. X Municipio, l'abbattimento dei pini è uno sfregio, faremo un accesso agli atti per verificare

(AGR) In via della Stazione di Ostia Antica sono stati  abbattuti ieri 14 pini storici senza passare dal via. Dal Municipio si replica esibendo tutte le carte in regola ed i pareri degli agronomi. Per Sinistra Italiana si tratta invece di  uno "sfregio" sul volto di Ostia Antica, l’ennesimo...
"E’ datata giugno 2018 l’istituzione di disciplina traffico provvisoria con divieto di transito in Via della Stazione di Ostia Antica, eccetto traffico locale, a causa del dissesto del manto stradale. - afferma Marco Possanzini, portavoce di S.I. nel X Municipio -  In quasi tre anni nessuno si è occupato di questa piccola quanto importante strada di collegamento fra la Stazione di Ostia Antica e il centro abitato. Quasi tre anni senza muovere un dito salvo poi avviare le motoseghe per abbattere 14 pini storici presenti lungo questo breve quanto meraviglioso tratto di strada. Se erano alberi a rischio crollo, come qualcuno racconta, perché, sarebbero passati tre lunghi anni senza che nessuno si sia preoccupato di mettere in sicurezza quegli alberi evitando possibili tragedie? Perché non si è cercato di salvaguardare questi pini invece di procedere all’abbattimento? Nelle autorizzazioni esibite si parla di riqualificazione ambientale e di “sostituzione” di esemplari di Pinus pinea ma del piano di riqualificazione e sostituzione nessuno sa nulla, nessuno ne parla.

Non va dimenticato che l’area in questione ricade all’interno della Riserva Naturale Statale del Litorale Romano, più specificatamente siamo in area di tipo 1 è cioè un’area di rilevante interesse naturalistico, paesaggistico e culturale con limitato grado di antropizzazione. Perché invece di preservare queste alberature si è deciso di abbatterle senza passare dal via?  Per l’alto valore culturale, storico ed ambientale, quel tratto di strada che si affaccia sul Castello di Giulio II e sul Parco dei Ravennati doveva essere caratterizzato dal progetto per la realizzazione di un’isola ambientale. Diventa quindi ancor più incomprensibile la scelta di abbattere dei pini secolari, storici, che potevano semplicemente essere messi in sicurezza e rimanere quindi patrimonio ambientale della città. Faremo accesso agli atti - conclude Possanzini -  per portare nelle sedi competenti tutti i nostri rilievi relativamente a questo "feroce" abbattimento di alberature operato all’interno di una delle aree più belle del mondo".

Photo gallery

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE