SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Ostia Antica, il nuovo progetto per l'accesso alla stazione

print19 novembre 2019 14:32
Ostia Antica, il nuovo progetto per l'accesso alla stazione
Nella commissione lavori pubblici del X Municipio di ieri sono state date indicazione sulle decisioni assunte da Roma Città Metropolitana sulle opere di sistemazione delle aree prospicienti la stazione della Roma lido di Ostia Antica, finalizzate all’abbattimento delle barriere architettoniche e all’apertura del parcheggio lato Roma per lo spostamento dei capolinea degli autobus oggi posizionati in Piazza Gregoriopoli.

“I lavori consisteranno - spiega Francesco Vitolo (M5S) su facebook - nella rimozione del guard rail metallico di accesso al parcheggio a cui far corrispondere l’allargamento della sede stradale prospicente di via Ostiense per consentire l’incanalamento del traffico viario di entrata e suscita dallo stesso.

Una corsia centrale, regolata da postazione semaforica, consentirà a chi proviene da via di Castel Fusano di accedere alla stazione senza bloccare chi invece prosegue verso Ostia. Sarà quindi resa possibile l’entrata di automobili e mezzi Atac direttamente alla stazione.

All’apertura del nuovo varco di accesso è abbinata l’interdizione al traffico automobilistico dell’attuale entrata a lato della storica casa cantoniera, in quanto, su questo tratto di strada pedonalizzata si installerà un elevatore meccanico che unitamente all’altro, posiziionato dal lato opposto del ponte, consentirà il superamento delle barriere architettoniche dell’attuale cavalcavia metallico. Anche l’altro tratto di via della Stazione di Ostia Antica sarà di fatto pedonalizzato”.

Sulla questione SI X Municipio è categorica: “Leggere il post del Presidente della Commissione Ambiente, Francesco Vitolo, è come salire sulla macchina del tempo e fare un viaggio a ritroso di circa trent'anni. – scrive Marco Possanzini, portavoce SI - Le idee proposte sono incompatibili con lo sviluppo del territorio degli ultimi trent'anni. Lo dicono i verbali della commissione capitolina mobilità e urbanistica convocata circa due anni fa proprio alla Stazione di Ostia Antica. L'idea di una postazione semaforica presso la nuova ipotetica entrata nel parcheggio Stazione è impraticabile: a dirlo fu proprio la Polizia Locale in una Commissione Capitolina specificando che, per questioni di regolarità del traffico e di sicurezza, la scelta è quella di ridurre i semafori su Via Ostiense e Via del Mare e non certo di aumentarli nel numero. Anche per gli elevatori ai lati del “mostro in acciaio” chiamato ponte pedonale, ricordiamo al Presidente Vitolo che quella stessa commissione certificò la mancanza di spazio sul marciapiede per realizzare il basamento e verificò inoltre che uno dei pilastri del ponte poggiava all’interno del giardino della ex casa cantoniera rendendo praticamente impossibile l’iter autorizzativo per la messa a norma degli elevatori.

Sull’incanalamento del traffico presso la rotonda semaforizzata di Ostia Antica, il Presidente Vitolo è riuscito a strapparci un sorriso. Pensare di realizzare una corsia semaforizzata dedicata per svoltare a sinistra da Via di Castel Fusano, significa non conoscere la rotonda di Ostia Antica, una delle rarissime rotonde semaforizzate della Capitale, significa non avere idea alcuna su come riprogrammare la circolazione perennemente paralizzata in quel tratto di strada.

La nostra idea, che vorremmo portare all’attenzione dell’amministrazione del cambiamento, è sempre la stessa: gli automobilisti che provengono da Stagni, Longarina, Via dei Pescatori, Infernetto, Via di Castel Fusano, e vogliono andare alla Stazione di Ostia Antica devono potervi accedere senza congestionare ulteriormente la rotonda. Ciò è possibile aprendo dal lato Cimitero - Stazione di Ostia Antica, un parcheggio dai costi contenuti e realizzabile anche in tempi ragionevoli.

Con l’occasione si potrebbe anche pensare di terminare la ciclabile di Via di Castel Fusano collegandola direttamente con la Stazione, dove può essere realizzata una postazione di bike sharing, e collegandola con una strada interna, che per altro già esiste lato cimitero ed è praticamente a “impatto zero”, direttamente con Via dei Promontori ad Ostia Lido. Inoltre si potrebbe collegare in assoluta sicurezza la ciclabile di Castel Fusano con il Parco dei Ravvenati attraverso il sottopasso della Via Ostiense e Via del Mare, consentendo così ai pedoni e ai ciclisti di raggiungere Ostia Antica in sicurezza senza nemmeno sfiorare la rotonda semaforizzata.

Sul ponte pedonale poi non c’è spazio per semplificazione, va rifatto integralmente con atterraggio nel parcheggio della Stazione e direttamente nel Parco dei Ravennati. L’idea promossa dall’Amministrazione del cambiamento è retrodatata di trent’anni, forse l’hanno trovata in qualche scaffale del Municipio, ed è assolutamente impraticabile anche sotto il profilo autorizzativo”.

Ostia Antica, il nuovo progetto per l'accesso alla stazione

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE