SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Ostia&Fiumicino...si chiede lo stop agli sfratti

Da S.I. X Municipio si sollecita la presidente del Municipio Giuliana Di Pillo ad intervenire presso la sindaca Viriginia Raggi per chiedere la sospensione degli sfratti. A Fiumicino Angelo Petrillo (lista Zingaretti) chiede l'intervento del Prefetto

printDi :: 17 marzo 2020 15:43
caseggiati popolari

caseggiati popolari

(AGR) “Nonostante siano passati diversi giorni dall’approvazione in Consiglio Comunale di una mozione per bloccare sfratti e pignoramenti, - afferma Marco Possanzini SI X Municipio - la Giunta Raggi non ha ancora mosso un dito e si è limitata ad esercitare il ruolo di osservatore neutrale. L’unico segnale lo abbiamo registrato qualche giorno fa quando la Sindaca Raggi si è dedicata alla promozione delle “petizioni on line”, uno strumento di grande importanza e di grande valore sociale ma assolutamente fuori contesto rispetto alle competenze e alle responsabilità che ricadono sulla Sindaca della Capitale d’Italia. Non è possibile esaurire il ruolo di “prima cittadina” con la promozione delle petizioni on line, soprattutto in un momento drammatico come quello che stiamo attraversando.

A Roma per tanti motivi, - continua Possanzini - compresa la morosità incolpevole, ci sono molte famiglie a rischio sfratto le quali, nonostante l’obbligo di rimanere in casa per evitare di contagiare ed essere contagiati dal coronavirus, rischiano di vedersi arrivare l’ufficiale giudiziario in ogni momento. Non è accettabile che la Sindaca di Roma non abbia ancora affrontato la questione chiedendo formalmente la sospensione di tutti gli sfratti e i pignoramenti così come non è accettabile che non ci sia un piano di aiuto e sostegno per le persone senza fissa dimora, quindi senza casa, che dormono in strada e che per ovvie ragioni sono esposti al contagio da coronavirus. Nemmeno la sanificazione delle strade è stata predisposta. Facciamo appello alla Presidente di Pillo e alla Giunta municipale perché si facciano carico di queste istanze chiedendo con forza alla Giunta Capitolina un intervento, magari coordinato con tutti i Municipi di Roma Capitale, partendo proprio dal blocco degli sfratti e dal sostegno ai senza fissa dimora. Nelle prossime ore protocolleremo un documento in Municipio, presso il Comune di Roma e presso la Prefettura, al fine di chiedere il blocco immediato di sfratti e pignoramenti nella nostra città. Chiederemo inoltre l’attivazione, immediata e h24, delle strutture utilizzate per il Piano Freddo al fine di dare conforto e ristoro alle persone senza fissa dimora. Allo stesso modo solleciteremo l’amministrazione cittadina e municipale a predisporre con immediatezza un piano di sanificazione stradale così come sta già avvenendo in molte città del nostro paese”

A Fiumicino situazione analoga. “Non è pensabile – dichiara Angelo Petrillo (Lista civica Zingaretti) - che in un momento in cui i provvedimenti nazionali in materia di contenimento del contagio da coronavirus chiedono alle persone di rimanere in casa il più possibile, ci siano persone e famiglie che invece l’abitazione la perdono. Per questo è necessario che, in questo periodo di emergenza, la Prefetta di Roma sospenda l’intervento della forza pubblica per le esecuzione di tutti i provvedimenti di sfratto. È una richiesta che già molte sigle sindacali hanno avanzato e che anche io mi sento si condividere.

In questo momento di crisi internazionale dobbiamo evitare situazioni che vadano ad aggravare le condizioni delle famiglie ma anche la gestione già difficile dell'ordine pubblico e della sicurezza sanitaria nelle nostre città. Spero che queste richieste vengano accolte da chi di dovere, nella tutela della salute e della sicurezza di tutti, senza distinzioni e discriminazioni di alcun tipo”.

Photo gallery

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
x

ATTENZIONE