SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Municipio X, il Bando per le Concessioni demaniali marittime non è stato ritirato....

La presidente del X Municipio Giuliana Di Pillo ed il v. presidente Alessandro Ieva chiariscono alcuni aspetti legati alla concessione della proroga tecnica che non significa lo stop ai bandi

printDi :: 14 gennaio 2021 17:45
Municipio X, il Bando per le Concessioni demaniali marittime non è stato ritirato....

(AGR) "Nessun bando sulle Concessioni Demaniali Marittime con finalità turistico ricreative è stato ritirato da questa Amministrazione, chi dice il contrario inquina l’opinione pubblica con notizie false. - esordiscono in una nota stampa pubblicata su facebook la presidente del X Municipio Giuliana Di Pillo ed il v.presidente Alessandro Ieva - Per questo cercheremo di fare chiarezza. Il 22 e 31 dicembre 2020, in ottemperanza alla legge sovraordinata, sono stati approvati i bandi per l'affidamento di rispettivamente 37 e 9 C.D.M. con finalità turistico ricreative in scadenza al 31 dicembre 2020.
La proroga tecnica è prevista dalla norma ed è limitata al tempo strettamente necessario alla conclusione delle procedure di affidamento al fine di garantire la continuità della gestione delle strutture e dell'arenile.

La proroga tecnica, emessa con la D.D. 3108 del 30 dicembre 2020, non è unilaterale e per questo non si applica d’ufficio, quindi potrà venire meno qualora non ci siano le condizioni, quali la manifestazione di volontà ad aderire alla proroga tecnica della concessione; la permanenza delle condizioni soggettive del concessionario di non aver riportato condanne passate in giudicato né di avere procedimenti penali in corso riguardanti violazioni alle norme T.U.L.P. per il prosieguo del rapporto del concessionario con la pubblica amministrazione; mancanza di procedimenti in corso circa revoca/decadenza della C.D.M. ai sensi degli articoli 42 e 47 del Codice della Navigazione; regolarità nella corresponsione dell'imposta di registro annuale, unitamente alla corresponsione del canone concessorio e dell'imposta secondo gli obblighi di cui alla legge di riferimento.

La condizione cardine affinché possa essere concessa la proroga - conclude la nota - tecnica del titolo concessorio è che vi sia il legittimo stato dei luoghi, pertanto la presenza di innovazioni non autorizzate o di manufatti privi di regolarità urbanistico-edilizia, dovranno essere rimosse dal Concessionario a proprie spese nei tempi e nei modi comunicati dall'Ufficio di Disciplina Edilizia del Municipio Roma X, con il supporto degli uffici capitolini e degli Enti sovraordinati competenti in materia.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE