SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Fiumicino, diminuiscono gli asili ed i posti disponibili per l'estate, Severini: promesse disattese, situazione da rivedere

Roberto Severini, capogruppo Crescere Insieme denuncia: è uscita la graduatoria ma sono state disattese le aspettative dei genitori. Perchè non sono stati inseriti anche gli asili in project financing di Aranova e Fregene? Potrebbero non esserci posti per tutti e intere famiglie sono in difficoltà

printDi :: 29 giugno 2022 18:50
Fiumicino, diminuiscono gli asili ed i posti disponibili per l'estate, Severini: promesse disattese, situazione da rivedere

(AGR) "Siamo ormai alla fine di giugno e soltanto poco fa è stata finalmente pubblicata la tanto attesa graduatoria per l’ammissione agli asili nido d’estate, di cui ancora non si vedeva traccia. - esordisce Roberto Severini, consigliere comunale e capogruppo Lista Civica Crescere Insieme - Peccato che, ancora una volta, siano state disattese tutte le promesse e le aspettative dei genitori: l’elenco delle scuole disponibili ad accogliere i bambini non era quello che ci aspettavamo, che fine hanno fatto gli asili nido in Project financing di Aranova e Fregene?

Nel bando pubblicato, infatti, queste due strutture non vengono nemmeno menzionate e i genitori sono infuriati: perché non sono stati utilizzati tutti i posti disponibili, si chiedono, considerando l’integrazione del 15% di quelli tolti con l’emergenza Covid? Stando ai fatti, - sostiene Severini - potrebbero non esserci posti per tutti e intere famiglie sono in seria difficoltà, perché i genitori non sanno ancora a chi affideranno i proprio figli mentre loro saranno a lavoro. Lo stesso problema vale per tutti i nidi, non solo il Pagliaccetto di Torrimpietra, ma anche quelli di Fiumicino, perché chi non ha trovato posto dovrà ricorrere a Parco Leonardo che non è certo dietro l’angolo.

Eppure, l’incontro del Vicesindaco - continua Severini - con una delegazione di genitori del Pagliaccetto ed altre scuole, sembrava avesse chiarito la situazione, rassicurando i genitori. Invece, tutte le promesse sono cadute nel vuoto e la rabbia cresce. Inoltre, chiudere a luglio gli asili con la scusa dell’adeguamento del sistema antincendio e delle tettoie ombreggianti sembra l’ennesima presa in giro: se difficilmente i lavori si faranno proprio a luglio, ad oggi dobbiamo forse dedurre che le strutture non erano a norma da prima?

Auspichiamo- conclude la sua nota Roberto Severini - in un chiarimento e invitiamo l’Amministrazione a rivedere questa situazione in tempi record, al fine di dare risposte tempestive alla cittadinanza. I cittadini sono stanchi di questa situazione".

foto pixabay

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE