SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Bandoni elettorali, esposto alla Corte dei Conti, a chi convengono?

Dario Nanni consigliere gruppo misto in VI Municipio:"E' una follia che oggi con gli strumenti che la tecnologia mette a disposizione,si debbano impiantare bandoni arrugginiti che non utilizza nessuno. Oggi ci si può documentare su quotidiani ed internet"

printDi :: 27 agosto 2020 16:26
bandoni elettorali

bandoni elettorali

(AGR) "Questa mattina ho presentato un esposto alla Corte dei Conti sullo scempio dei bandoni elettorali". Così in una nota Dario Nanni consigliere del gruppo misto in VI Municipio."E' una follia che nel 2020, con tutti gli strumenti che la tecnologia mette a disposizione, si debbano impiantare bandoni di ferro arrugginiti che non utilizza quasi più nessuno. Oggi ci si può tranquillamente documentare oltre che sui vari quotidiani o settimanali, anche su internet, attraverso testate giornalistiche e quotidiani on line, per non parlare delle numerose emittenti televisive e radiofoniche", osserva Nanni.

"Nell'esposto chiedo alla Corte di valutare se c'è interesse pubblico nello spendere soldi pubblici per installare migliaia di plance di alluminio con relativa impalcatura in ferro ed in subordine, vista la spesa sostenuta dal Comune di Roma, se lo stesso appalto per la loro apposizione è congruo, visto l'inutilizzo e quindi se si profila un danno erariale. Tra l'altro per installarli vengono resi parzialmente inutilizzabili gli stessi marciapiedi, ed inoltre dopo un mese vengono rismontati".

"Considerando la specificità di Roma, nella quale ci sono centinaia di quartieri, 5.400 km di strade ed una superficie di 1.400 km quadrati, si capisce quale spesa ingente si vada a sostenere per mettere decine di migliaia di bandoni metallici. Mi auguro - conclude Nanni - che questa mia iniziativa serva a fare luce su questa assurda vicenda, che ricorda le pratiche da medioevo e per porre fine a uno sperpero di denaro pubblico che genera solo problemi e disagi per i cittadini".

Lo comunica in una nota Dario Nanni, consigliere del VI Municipio.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE