SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Atac, aumento dei biglietti dal primo agosto? Toccherà anche alla Roma-Lido

M5S: se il servizio fosse regolare tutti gli utenti sarebbero disposti a pagare di più. Invece abbiamo un disagio generalizzato, con metro ferme ogni giorno per guasti e bus che saltano le corse. Rinviata la protesta dei pendolari Roma-Lido sotto sede Cotral. Sabato sit-in in Campidoglio

printDi :: 30 novembre 2022 16:21
Atac, aumento dei biglietti dal primo agosto? Toccherà anche alla Roma-Lido

(AGR) "Lascia basiti la notizia che, da agosto 2023, il costo dei biglietti Atac potrebbe aumentare a 2 euro dagli attuali 1,50. Gli aumenti riguarderebbero anche gli abbonamenti mensili, che da 35 euro passerebbero a 46, e gli annuali, che da 250 arriverebbero a 350. - esordisce Linda Meleo capogruppo M5S - Certo, se il servizio fosse regolare e capillare, tutti gli utenti sarebbero disposti a pagare di più. Invece abbiamo un disagio generalizzato, con metro ferme ogni giorno per guasti e bus che saltano almeno una corsa su 10. Per non parlare della Roma-Lido, la cui cessione alla Regione Lazio non ha minimamente tutelato gli utenti.

Aumentare il costo di biglietti e abbonamenti sarebbe un durissimo colpo per le famiglie, già vessate da inflazione e aumento del costo dell'energia. Non è difficile quindi prevedere un aumento dell'evasione, con la conseguenza che il servizio continuerà a essere sostenuto da sempre meno persone che pagheranno sempre di più: un circolo vizioso che questa amministrazione deve assolutamente scongiurare".

Intanto è stata rinviata la manifestazione dei pendolari del Comitato pendolari della Roma-lido di questa mattina sotto la sede del COTRAL a Roma. Un rinvio determinato dalla notizia diffusa nella serata di ieri che oggi la sede Cotral sarebbe stata chiusa per urgenti “verifiche” agli impianti ed il personale avrebbe lavorato in smart working. Dal sito facebook dei pendolari si apprende che la protesta è solo rimandata mentre prosegue il programma della protesta diffuso nei giorni scorsi. Venerdì pomeriggio appuntmaneto ad Acilia in piazza Capelvenere (17,30 – 19,30) per la chiusura della campagna di raccolta firme per la petizione contro il disastro quotidiano della Roma-lido.

Resta invariato l’appuntamento di sabato mattina in Campidoglio per il sit-in di protesta (dalle 10-12,30), un’assemblea pubblica con la quale i pendolari vogliono ribadire che non sono cittadini del comune di Roma di serie B e che la pazienza per i tanti disservizi è finita...

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE