SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Appello di Foad Aodi (Amsi) e Prof.Rida Rappresentante UMEM in Libano al Governo Italiano e a Papa Francesco, aiutare i libanesi con ospedali mobili

printDi :: 30 dicembre 2021 21:19
UMEM in Libano

UMEM in Libano

(AGR) Durante la trasmissione #Ponti in #Sanità e #Conoscenza Ideata e condotta da Foad Aodi Presidente dell'Associazione medici di origine straniera in Italia(Amsi) e dell'Unione medica euro mediterranea (UMEM) insieme alla Dr.ssa Fatma Agbaria Direttore Generale di Hamsaat Net che viene trasmessa in diretta su Zoom e Facebook ogni Martedì e aveva come Ospite Martedi scorso il Prof.Raef Rida il rappresentante dell'UMEM in Libano e nonché Presidente dell'Unione Medica sociale libanese per illustrare la situazione sanitaria e della pandemia .

Prof.Rida Rappresentante UMEM in Libano

Prof.Rida Rappresentante UMEM in Libano


 
Il Prof.Rida ha dichiarato che la situazione sanitaria e della pandemia è molto grave e pericolosa nel Libano ,manca una strategia comune tra Ministero della salute e medici libanesi per combattere la diffusione del coronavirus e delle varianti oltre che manca di tutti. la situazione degli ospedali è molto grave e al collasso in particolare quelli pubblici.
L'Unione Medica sociale Libanese insieme all'UMEM chiedono al Governo libanese;
- Più trasparenza e uguaglianza nella gestione della sanità libanese;
-Di attuare un lockdown per contenere le statistiche che sono 6 volte di più di quelli dichiararti; 
-Fornire PCR a tutti in modo gratuito e combattere i prezzi altissimi che la gente in Libano per la gravissima situazione economica non può affrontare;
-Di coinvolgere di più i medici e professionisti della sanità nella decisione ,prevenzione ,cura  e programmazione sanitaria;
-Urge aprire reparti nuovi per pazienti Covid ;
-Urge Istituire ospedali mobili che l'unica soluzione adesso per far arrivare l'assistenza a tutti senza distinzione e raccomandazione. 

Ce' una pressione forte sugli ospedali e sulla terapia intensiva che 80% è occupato da pazienti Covid. Mancano i vaccini, solo il 26% della popolazione è vaccinata, mancano medici specialisti che negli ultimi mesi più di 2000 medici hanno lasciato il libano per la grave situazione.

Alla Fine il Prof.Foad Aodi dopo aver compreso ancora una volta, come fa da sempre, dalla fonte diretta che rappresenta i medici e la voce del popolo libanese lancia l'appello insieme al Prof.Rida al Governo Italiano e a Papa Francesco di aiutare il popolo libanese tramite #Corridoi sanitari e umanitarie, #Fornitura di PCR, #Medici specialisti ,#Strumenti chirurgi e diagnostici e #Farmaci tramiti #Ospedali mobili gestiti dai medici libanesi che hanno dato da subito la loro disponibilità.
  
Nell'occasione Foad Aodi nella chiusura della puntata, che ogni volta ospita un esperto e un nostro rappresentante internazionale, ha ricordato all'OMS e ai paesi ricchi senza l'immunità di gregge, vaccini, corretta informazione e la tutela dei professionisti della sanità non si potrà vincere la guerra contro il coronavirus. In Africa siamo solo a circa il 9% dei vaccinati e su ogni 4 professionisti della sanità 3 non sono vaccinati. 

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE