SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Momenti da non sprecare....un successo la sesta edizione del progetto scolastico Whirlpool

Oltre 870 scuole primarie coinvolte in tutta Italia, di cui 92 nel Lazio, insieme alle istituzioni scolastiche di Regno Unito, Polonia, Slovacchia. Ad arrivare prima al concorso nazionale “Talent Kitchen” la Scuola Primaria Caterina Usai della Capitale

printDi :: 26 luglio 2022 18:48
Momenti da non sprecare elaborati studenti

Momenti da non sprecare elaborati studenti

(AGR) Grande successo per la sesta edizione di Momenti da non sprecare, il progetto didattico internazionale di educazione al consumo alimentare, promosso da Whirlpool Corporation e realizzato in collaborazione con La Fabbrica, che nell’anno scolastico 2021/22 ha visto l’adesione di 872 scuole primarie in tutta Italia per un totale di circa 23.500 alunni coinvolti. Il progetto, che pone al centro l’importanza del valore del cibo e di come evitarne gli sprechi, si è concluso con la proclamazione delle scuole vincitrici del concorso educativo nazionale “Talent Kitchen – I tuoi consigli antispreco”, tappa finale del progetto, cui sono pervenuti in totale 825 elaborati inviati dagli alunni che hanno accettato di sfidarsi in un contest divertente e formativo.

Lanciato da Whirlpool e dedicato ai più piccoli, alle loro famiglie e agli insegnanti, Momenti da non sprecare (www.momentsnottobewasted.com) quest’anno ha visto la partecipazione anche di 335 scuole primarie in Slovacchia, 301 nel Regno Unito e 296 in Polonia.

Tre scuole vincitrici e due menzioni speciali. Il progetto, che quest’anno ha ripercorso le cinque tappe della filiera alimentare che portano il cibo dalla terra fino alle nostre tavole, si è concluso con il concorso educativo nazionale “Talent Kitchen – I tuoi consigli antispreco”, in cui i bambini sono diventati veri e propri testimonial antispreco. Gli alunni infatti si sono trasformati in narratori, illustratori, poeti, pittori, chef, presentatori, educatori, giornalisti di inchiesta, ecc., per raccontare in modo originale, creativo e divertente quanto sia importante scegliere e consumare il cibo con consapevolezza sociale ed ambientale, evitando il più possibile gli sprechi e valorizzando i momenti trascorsi in cucina con tutta la famiglia e gli amici.

A vincere la sfida, cui hanno partecipato 252 classi in tutta Italia per un totale di 825 elaborati valutati successivamente da una giuria di esperti, sono stati i bambini della classe 5B della Scuola Primaria Caterina Usai di Roma che hanno realizzato una video-testimonianza altamente educativa, rivolta ai futuri alunni che si iscriveranno alle primarie nei prossimi anni, in cui raccolgono riflessioni, filastrocche, ricette con l’obiettivo di sensibilizzare le generazioni successive sul tema del valore del cibo e dell’anti-spreco. Al secondo posto, a pari merito, si sono classificate la classe 1B della Scuola Primaria Bozzano di Brindisi e la 5 (classe unica) della Scuola Primaria Don Locanetto di Rivoli (Torino): la prima con la creazione della filastrocca “Storia di una pera brutta ma buona” in cui si spiega che il cibo va scelto in base alla “bontà” dei valori nutrizionali e non all’aspetto esteriore; la seconda con una vera e propria inchiesta giornalistica in cui gli alunni, partendo dai dati mondiali sullo spreco alimentare, sono arrivati a calcolare i livelli di spreco della propria scuola e a proporre soluzioni concrete per ridurli.

Quest’anno la giuria ha voluto assegnare anche due menzioni speciali: una alle classi 3A e 3B della Scuola Primaria Monte Tabor di Jesi (Ancona) per l’ingegnosità e la creatività della raccolta di disegni e filastrocche contro lo spreco e a favore del riciclo di oggetti ed elettrodomestici (tra cui un immaginario frigo che avverte quando un prodotto sta per scadere); l’altra alla 3 (classe unica) Scuola Primaria Galileo Galilei-Belvedere di Pistoia per la “professionalità”, la creatività, la coerenza grafica con cui è stata elaborata, illustrata (da tutti i bambini) e impaginata l’eco-favola “Valledoro e Fossobuio”, che è stata anche presentata nella Sala Maggiore del palazzo Comunale di Pistoia.

«Gli elaborati che sviluppano gli alunni coinvolti nel progetto educativo dimostrano non solo una notevole creatività ma anche quanto i bambini siano sensibili e interessati a imparare come avere un’alimentazione consapevole e sostenibile - afferma Maurizio David Sberna, Direttore Comunicazione e Corporate Reputation EMEA di Whirlpool Corporation - Siamo orgogliosi di questo progetto che ben rappresenta l’impegno di Whirlpool nel promuovere uno stile di vita responsabile e la riduzione dello spreco alimentare domestico, rivolgendosi ai bambini, gli adulti di domani, che con il loro entusiasmo possono aiutare a migliorare le abitudini dell’intera famiglia”.

A testimonianza del suo continuo impegno verso il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’ONU e per rafforzare il suo supporto alla lotta contro gli sprechi, Whirlpool per ogni classe che partecipato al Talent Kitchen, effettuerà una donazione alla Fondazione Banco Alimentare Onlus, sostenendo le organizzazioni nel recupero delle eccedenze alimentari e nella loro redistribuzione alle strutture caritative. Dopo il grande successo di questa edizione, Whirlpool insieme a La Fabbrica sta già lavorando alla nuova edizione del progetto che possa coinvolgere sempre più scuole e Paesi.

Per ulteriori informazioni sul progetto Momenti da non sprecare: www.momentidanonsprecare.it

Il progetto “Momenti da non sprecare”. Momenti da non sprecare è un progetto educativo dedicato ai più piccoli, alle loro famiglie e agli insegnanti affinché scoprano quanto sia importante dare il giusto valore agli alimenti. Durante l'anno scolastico gli alunni, aiutati dai loro insegnanti, hanno seguito uno specifico percorso volto ad approfondire le cinque tappe della filiera alimentare: produzione, acquisto, conservazione, lavorazione e consumo. Un viaggio per scoprire come i cibi vengono prodotti, trasportati, trasformati, le risorse e il lavoro impiegati durante questo processo, ed il modo di conservare correttamente il cibo a casa, oltre ad approfondire la conoscenza di alcuni alimenti e delle loro proprietà nutrizionali. Grazie a Momenti da non sprecare, i bambini imparano le modalità “antispreco”, familiarizzano con la cucina e gli strumenti, riconoscono gli alimenti in base alla stagionalità̀ e agli equilibri nutrizionali e a conservare e riutilizzare il cibo in modo corretto con gli strumenti tecnologici più adatti. Per ulteriori informazioni sul progetto Momenti da non sprecare: www.momentidanonsprecare.it

Photo gallery

Momenti da non sprecare elaborati studenti
Momenti da non sprecare elaborati studenti

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE