SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Ostia, una Centrale operativa per coordinare gli interventi dei volontari

SI X Municipio con una nota chiede che il Municipio oltre alla rubrica dedicata alle associazioni coordini anche gli interventi a garanzia dei cittadini più fragili

printDi :: 26 marzo 2020 20:15
Ostia, una Centrale operativa  per coordinare gli interventi dei volontari

(AGR) E' necessaria una centrale che smisti le chiamate e le richieste delle persone più fragili alle associazioni di volontari competenti per materia e località. Sulla scia della proposta avanzata dall’assessore al X Municipio degli affari sociali di creare un registro delel associazioni disponibili in questo momento d'emergenza sdanitaria, Sinistra Italiana chiede di coordinare in maniera efficace il volontariato garantendo la sicurezza dei cittadini.

“Dopo la truffa dei finti volontari – scrive Marco Possanzini (SI X Municipio) che si presentavano nelle abitazioni con la scusa di effettuare i tamponi per verificare l’eventuale positività al covid-19, si stanno registrando in tutta Italia truffe “porta a porta” di vario tipo ai danni delle persone più fragili e sole. Queste finte associazioni di sciacalli approfittando della buona fede, della paura e del bisogno di aiuto dei soggetti più indifesi, spesso anziani, rubano soldi o altro.

Per scongiurare queste eventualità è assolutamente necessario che il Municipio, come richiesto dall’assessorato competente, istituisca nelle prossime ore un registro ufficiale delle Associazioni, degli Enti e dei Comitati che decideranno di mettersi a disposizione per fornire ogni genere di aiuto e sostegno in questo periodo di quarantena. Con questa modalità, coordinando centralmente il lavoro dei volontari presenti in questo registro istituzionale e realizzando semplici canali di comunicazione privilegiata, come ad esempio un numero verde dedicato, sarà possibile impedire a criminali di vario genere di approfittare della fragilità delle persone più sole. I cittadini dovranno solamente chiamare un numero dedicato e formalizzare la richiesta di aiuto, spetterà poi alla centrale di coordinamento, i servizi sociali appunto, gestire la richiesta e rivolgerla all’Associazione, Ente o Comitato, presente nel registro dedicato, più indicato per assolvere quella specifica richiesta”.

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
x

ATTENZIONE