SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Roma, mense scolastiche, sciopero degli addetti il prossimo 31 gennaio

I sindacati di settore annunciano la mobilitazione del personale per tutelare dignità del lavoro e servizio. Le aziende - scrivono i sindacati - devono rispettare l'accordo sottoscritto il 20 dicembre. Assunzione di 50 lavoratrici e lavoratori nei municipi IV e VIII e completamento organici

printDi :: 18 gennaio 2022 16:30
Roma, mense scolastiche, sciopero degli addetti il prossimo 31 gennaio

(AGR) Nuovi pesanti disagi in arrivo per le famiglie. “Il 31 gennaio sarà sciopero in tutti i lotti dell’appalto mense scolastiche di Roma Capitale. Una decisione sofferta, tenuto conto della delicatezza del servizio, ma necessaria per tutelare l’occupazione, la qualità del lavoro e quindi del servizio offerto alla piccola utenza. O le aziende rispettano gli accordi, soprattutto quello collettivo sottoscritto il 20 dicembre, o la mobilitazione sarà inevitabile”.

Con una nota Filcams Cgil, Fisascat Cisl e UIltucs annunciano la mobilitazione del settore.

“Nelle prossime settimane continueremo a discutere con tutti i soggetti interessati, e a tal fine – aggiungono le sigle sindacali – riteniamo importante l’interessamento e il coinvolgimento dell’Assessorato alla scuola e al lavoro e del Dipartimento servizi educativi di Roma Capitale. Già questa settimana dovremmo tenere proprio con il dipartimento il secondo incontro sui problemi sollevati: mancata assunzione di 50 lavoratrici e lavoratori nei municipi IV e VIII; contrattualizzazioni con aziende in subappalto, non previsto dal capitolato, nel municipio XIV; mancato riconoscimento dei diritti acquisiti; mancato rispetto del capitolato di gara e sottodimensionamento degli organici. Una situazione che va affrontata subito e in modo decisivo”.

“Non permetteremo che la crisi pandemica sia interamente scaricata sulle spalle e sulle tasche delle lavoratrici e dei lavoratori. E in queste due settimane che ci separano dallo sciopero sensibilizzeremo la comunità – Filcams Cgil, Fisascat Cisl e UIltucs - perché riteniamo che i primi a dover essere tutelati, assieme ai lavoratori, siano i piccoli utenti che accedono al servizio”.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE