SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

PD AMA, i lavoratori dei servizi di pulizia devono essere assunti

Vocaturo: sono 2500 i lavoratori della Multiservizi che svolgono ruoli fondamentali in 517 scuole comunali tra nidi e materne, quali: pulizia della scuola, sorveglianza e assistenza ai bambini. Gran parte di questi lavoratori sono senza stipendio da marzo

printDi :: 29 maggio 2020 14:58
protesta lavoratrici scuole

protesta lavoratrici scuole

(AGR) "Anche oggi, sotto la pioggia siamo scesi in piazza contro l’assenza dell’amministrazione 5 stelle verso i lavoratori. - denuncia Flavio Vocaturo del Pd AMA -  Sono 2500 i lavoratori della Multiservizi che svolgono ruoli fondamentali in 517 scuole comunali tra nidi e materne, quali: pulizia della scuola, sorveglianza e assistenza ai bambini. Gran parte di questi lavoratori sono donne e madri di famiglia che hanno un contratto a 3 ore per otto o dieci mesi e dallo scorso mese di marzo non percepiscono stipendio.

Una situazione assurda e di degrado psicologico verso i lavoratori che sono stati presi in giro , prima in campagna elettorale e poi abbandonati al loro destino. Anche per il personale impiegato nelle puliziecome per gli addetti alle utenze non domestiche per il ritiro dei rifiuti, il Campidoglio sta prendendo tempo per far passare i mesi e arrivare alle elezioni, temporeggiando con proposte di assunzione in ditte "ponte".  Come circolo AMA pretendiamo, invece, che tutti i lavoratori delle ditte appaltatrici in AMA vengano assunti. Chiediamo una presa di  posizione netta della Raggi su questo punto . Se i 5 stelle continueranno con questo atteggiamento - continua Vocaturo -  Noi continueremo con manifestazioni e azioni legali, per i danni che i lavoratori e le loro famiglie hanno e stanno subendo"

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE