SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Il 30 Ottobre sciopero degli Ispettori del Lavoro. I Sindacati: «Adeguare salari e dotazione organica. Dalla politica solo parole, attendiamo azioni concrete»

Nel Lazio, dove si contano quasi due milioni di lavoratori, organici in sofferenza in tutte le province. A Roma l'appuntamento sarà davanti alla Prefettura in piazza Ss.Apostoli dalle 10.00 alle 12.00.

printDi :: 27 ottobre 2023 17:51
Ispettorati del Lavoro, il 30 Ottobre è sciopero anche nel Lazio

Ispettorati del Lavoro, il 30 Ottobre è sciopero anche nel Lazio

(AGR) «Si continuano a riempire le pagine di cronaca con notizie che riportano incidenti sul lavoro, ma non a migliorare le condizioni di chi deve vigilare su questo stato di cose». Così Giancarlo Cenciarelli segretario generale di Fp CGIL Roma Lazio commenta la giornata di sciopero proclamata per lunedì 30 Ottobre dagli Ispettorati del lavoro di tutta Italia e sostenuta da FpCgil, CislFp, UilPa, Fpl, Usb e altre sigle. A Roma l'appuntamento sarà davanti alla Prefettura in piazza Ss.Apostoli dalle 10.00 alle 12.00.

«È uno sciopero per rivendicare un trattamento economico che disinneschi l'erosione salariale di questi anni - continua il segretario generale della Fp CGIL Roma Lazio - ma è una giornata di mobilitazione anche per chiedere migliori condizioni nei luoghi di lavoro. La gravità delle condizioni con le quali operano gli ispettori del lavoro - continua il dirigente sindacale - varia dalle specificità dei territori ma i denominatori comuni sono sempre gli stessi: organici ridotti ai minimi termini e quindi non sufficienti nelle loro missioni, una cronica disorganizzazione frutto delle politiche di tagli attuate negli anni precedenti, stipendi non allineati con quelli dei colleghi del ministero. Dalla politica solo parole, ora attendiamo azioni concrete».

Nel Lazio, dove si contano quasi due milioni di lavoratori abbiamo in organico circa 30 ispettori a Viterbo, 15 ispettori a Rieti, 25 a Latina, 40 a Frosinone e 150 a Roma. Numeri certamente non sufficienti avverte la Fp CGIL che evidenzia un'altra tendenza: «Il 20/25% degli ispettori svolge anche attività amministrativa per sopperire alle funzioni dei dipendenti amministrativi che mancano all'appello. Insomma una situazione insostenibile per un Ente a servizio della comunità». Per questi motivi conclude la Fp CGIL «saremo il 30 a piazza Santo Apostoli, perché non possiamo parlare di tutela, prevenzione e di controllo nei luoghi di lavoro e dimenticare le condizioni di chi è preposto a queste funzioni. Sono azioni che rafforzano e danno concretezza ai diritti dei lavoratori e maggiori certezze a tutta la collettività».

Approfondimenti

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE