SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Giovani generazioni: dal Consiglio regionale 2milioni di euro a iniziative promosse dai Comuni

Lo stanziamento prevede progetti in diversi campi: dalla street art alla promozione di spettacoli ed eventi, dai progetti di aggregazione giovanile alla valorizzazione di aree a verde pubblico e realizzazione di parchi giochi inclusivi per i bambini con disabilità. Ma si rivolge anche al mondo della

printDi :: 27 gennaio 2022 07:46
Regione Toscana Giovani generazioni: dal Consiglio regionale 2milioni di euro a iniziative promosse dai Comuni

Regione Toscana Giovani generazioni: dal Consiglio regionale 2milioni di euro a iniziative promosse dai Comuni

(AGR) Coinvolgere i giovani e stimolare il loro senso di appartenenza alla comunità è l’obiettivo principale della proposta di legge presentata dall’Ufficio di presidenza, e approvata all’unanimità dal Consiglio regionale, che prevede uno stanziamento complessivo di circa 2milioni di euro. Tanti i campi di intervento dalla valorizzazione e riqualificazione del patrimonio urbano, attraverso l’arte di strada, alla promozione e realizzazione di spettacoli, eventi, festival e concerti. Ma è prevista anche la realizzazione di progetti di aggregazione giovanile e sono stanziati contributi per la valorizzazione di aree a verde pubblico e realizzazione di parchi giochi inclusivi finalizzati a garantire maggiore fruibilità degli spazi prioritariamente da parte dei bambini con disabilità. Ma è prevista anche la promozione e il sostegno di attività didattiche per una cittadinanza attiva. “L’obiettivo - ha sottolineato la presidente della commissione Istruzione e cultura Cristina Giachi (Pd9, illustrando l’atto all’aula, - è di promuovere iniziative che consentano alle nuove generazioni di ritrovare coesione sociale, partecipando, come soggetti attivi, a progetti dei Comuni cofinanziati dal Consiglio regionale. Per il cofinanziamento è previsto il limite massimo di 15mila euro per ogni singolo Comune”. 

“È stata colta una priorità – ha spiegato Giachi - nell’interesse dei territori che spesso si trovano a essere destinatari di molte richieste da parte dei Comuni, da parte delle Associazioni, delle Istituzioni e degli Enti del finanziamento dei progetti per i giovani. Vista anche l’emergenza di questo settore di attività in un momento in cui le generazioni più giovani hanno bisogno di attenzione, di essere guidate in un momento molto difficile a livello sociale per il loro senso di appartenenza a una comunità. Gli ultimi due anni di pandemia per i bambini e gli adolescenti sono stati anni pesantemente, e due anni come questi rischiano di farli sentire fuori dal contesto della comunità e della collettività. Ritengo molto opportuno che questo Consiglio si impegni per aiutare tutti i progetti che vorranno aiutare questi giovani nel riacquisire un senso di appartenenza alla comunità attraverso lo svolgimento delle attività culturali e inclusive”.

“Il sentimento di coesione delle comunità locali – ha concluso la presidente della commissione Istruzione e cultura – è stato fortemente provato negli ultimi due anni. E per quanto riguarda la collaborazione con le scuole la commissione ha deciso con un emendamento di estendere i finanziamenti alle scuole di ogni ordine e grado. I finanziamenti vanno dai singoli Comuni a progetti direttamente selezionali dall’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale, ad attività da svolgersi di concerto con l’Ufficio scolastico regionale, o che coinvolgono gli Enti locali per quanto riguarda parchi e giardini”. 

Positivo il giudizio del consigliere Diego Petrucci di Fratelli d’Italia: “Ritengo che si sia fatto un buon servizio per provare a creare dei percorsi di inclusione dei giovani per partecipare alla vita delle nostre comunità e su questo anche noi, come gruppo consiliare, abbiamo pensato che oltre alle dichiarazioni di intenti fosse importante metterci dei soldi. Vogliamo anche sottolineare l’ottimo lavoro dell’Ufficio ragioneria del Consiglio regionale con il suo dirigente, il dott. Mascagni, che ci ha permesso di avere subito a disposizione l’avanzo di bilancio del 2021”.

La vicepresidente della commissione Luciana Bartolini (Lega) ha sottolineato il voto all’unanimità per questo atto in commissione: “Ci piace perché si rivolge ai giovani che hanno bisogno di aggregarsi e stare insieme, che sia uno spettacolo o la street art. E potrà essere anche qualcosa che valorizzi il territorio. In particolare ci piacciono i progetti per l’educazione civica di cui abbiamo particolarmente bisogno”. 

Il vicepresidente Stefano Scaramelli (Italia Viva) ha ringraziato tutti i colleghi, per un testo “che è un’ottima sintesi arrivata anche dopo un acceso dibattito. L’autogestione e la riappropriazione delle loro relazioni sono fondamentali per i più giovani che soffrono più di altri anche in maniera silenziosa questo periodo di pandemia”.

Gli ambiti di intervento previsti sono quattro: un contributo, fino a un massimo di 400mila euro, è previsto per la valorizzazione e riqualificazione del patrimonio urbano attraverso l’arte di strada, la così detta, street art, intesa quale particolare forma di espressione dell’arte moderna che si manifesta in luoghi pubblici e che compenetra e armonizza la capacità e la creatività artistica del singolo con l’arredo urbano in aree spesso trascurate e in abbandono; 450mila euro sono stanziati per la promozione e realizzazione di spettacoli, quali eventi, festival, concerti, che vedano come protagonisti giovani toscani di età non superiore a trentacinque anni; 400mila sono per la promozione e realizzazione di progetti di aggregazione giovanile, anche in autogestione, volti alla valorizzazione dell’identità territoriale della Toscana da realizzare all’interno di strutture di proprietà o di gestione comunale; 500mila sono stanziati per la valorizzazione di aree a verde pubblico e realizzazione di parchi giochi inclusivi finalizzati a garantire maggiore fruibilità degli spazi prioritariamente da parte dei bambini con disabilità. A queste voci vanno aggiunti 150mila euro per i primi tre ambiti di intervento e 100mila euro per la promozione e il sostegno di attività didattiche per una cittadinanza attiva che verranno individuati d’intesa con l’Ufficio scolastico regionale. Grazie a un emendamento presentato dalla presidente della commissione Cristina Giachi, e approvato all’unanimità, gli interventi previsti varranno per le scuole di ogni ordine e grado. 

26/01/2022 18.55

Regione Toscana 

Foto da comunicato

Tratto da Met.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE